Conto alla rovescia per martedì prossimo: arriva il Giro d'Italia, Jesi blindata

Conto alla rovescia per martedì prossimo: arriva il Giro d'Italia, Jesi blindata
Conto alla rovescia per martedì prossimo: arriva il Giro d'Italia, Jesi blindata
di Fabrizio Romagnoli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 08:10

JESI  - Mezza città, compresa via Erbarella, chiusa al traffico da mezzogiorno alle 17,30 di martedì prossimo, quando a Jesi farà il suo arrivo, da Pescara, la decima tappa del Giro d’Italia. E quando, val la pena ricordare, saranno chiuse anche tutte le scuole di ogni ordine e grado, compresi asili nido e centri per l’infanzia, i centri diurni per disabili e per l’Alzheimer, ludoteca, Biblioteca dei Ragazzi e Informagiovani. Via XX Luglio e Asse Sud che in quelle ore diverranno la valvola di sfogo della viabilità.

 

Fino alle 12 infatti, via Erbarella sarà l’unica strada percorribile a impegnare l’incrocio con il viale (pertanto con semaforo disattivato) nei due sensi e continuerà a garantire l’uscita da Jesi da nord. Poi, chi scende da nord e deve proseguire in direzione via Ancona dovrà transitare sul viadotto di via XX Luglio e percorrere l’Asse Sud. E, sempre dopo le 12, chi da via Ancona (Zipa) deve raggiungere l’ospedale o la zona nord dovrà utilizzare Asse Sud e risalire da via XX Luglio. Il Giro arriverà nel centro urbano da via San Marcello, per poi indirizzarsi al ponte sulla Granita a destra, lungo viale del Lavoro e viale della Vittoria, dove il traguardo sarà all’altezza dell’ex ospedale. A transitare non solo il Giro dei professionisti ma anche il Giro e-bike. Le strade interessate dal divieto di transito e attraversamento saranno le vie Bagnatora, Statale 362 (località Torre fino alla rotatoria con Via Esinante), Mazzangrugno, Maccarata, Ripa Bianca, la Sp.4 della Barchetta (ex Sadam), l’incrocio sulla provinciale 76 (fino al passo di Monsano), poi ancora le vie Montegiacomo, Montelatiero (frati), San Marcello, San Giuseppe, viale del Lavoro, viale della Vittoria.

La corsa infatti, proveniente da Filottrano e Santa Maria Nuova, da Minonna salirà a Mazzangrugno, per poi ridiscendere all’ex zuccherificio, risalirà ancora a Monsano per dirigersi a Jesi dai frati di Montelatiere e via San Marcello. Saranno interessate da modifiche alla viabilità perché intersecano i percorsi di gara, o chiuse per consentire il parcheggio ai mezzi della carovana, viale Verdi (tra via San Francesco e giardini), viale Cavallotti, le vie Veneto, Piave, Sante Ferrari, Sanzio, Radiciotti, Rossini (dove cambia il senso di marcia), Montello, Monte Grappa, San Francesco, Chiappetti, dell’Orfanotrofio, Viale Papa Giovanni XXIII, il parcheggio Mercantini (aperto solo dalle 6,30 alle 8,30 di mattina), Mastella, San Pietro Martire, Volturno, Erbarella, Garibaldi, Tornabrocco, dei Mille, San Giuseppe, Lombardia, Lazio, Marche, Sardegna, Calabria, Sicilia (qui doppio senso di circolazione), Friuli, Sabbioni, dei Gobbi. Intano sabato prossimo, dalle 15 alle 19, in onore del Giro la Festa della Famiglia ai giardini pubblici, con oltre venti associazioni, Asp e Comune a rivolgersi con le loro attività e spettacoli ai più piccoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA