Mara, una gravidanza difficile:
sceglie Fabriano per partorire

Mara, gravidanza difficile
sceglie Fabriano per partorire
La storia dei Cinciarini
FABRIANO - Una coppia in difesa del punto nascita dell’ospedale Profili di Fabriano. Lui è Daniele Cinciarini, 35 anni, cestista famoso in tutta Italia, 1 metro e 95 per 87 chilogrammi che attualmente veste la maglia della Consultinvest Bologna, in serie A, con un passato nel vivaio della Scavolini Pesaro e a Fabriano. Lei è Mara Bellerba, sua moglie, 35 anni, una grande promessa del tennis tanto che a livello giovanile era nel gruppo della Schiavone e della Pennetta, poi, dopo un incidente stradale, si è messa sui libri, si è laureata e attualmente lavora come mental coach.

Una figura professionale, questa, molto richiesta perché il suo obiettivo è quello di aiutare le persone a superare ostacoli mentali che incidono negativamente sulla loro vita. Insieme aspettano una bambina. La gravidanza è un po’ complicata e i coniugi Cinciarini hanno scelto di affidarsi all’ospedale Profili di Fabriano. «Non abbiamo esitato un attimo: quando i medici ci hanno confermato che la gestazione non sarebbe stata facile – racconta lei – mi sono trasferita a Fabriano. Qui ho avuto tutta l’assistenza del caso e sono stata trattata con professionalità. I medici sono eccellenti. Appena ho saputo di questa possibile chiusura del punto nascita ho voluto evidenziare l’eccellenza del reparto di Ostetricia coordinato dalla dottoressa Marta Mazzarini». Una scelta condivisa dal marito, Daniele, giocatore di pallacanestro. Vanta 26 gare in Nazionale. Poi sono arrivate le società di Pistoia, Caserta e ora Bologna. Mara è maestra federale di tennis e mental coach. Dal 2009 segue molti giocatori della serie A di calcio, di basket e di golf, sempre nella massima serie nazionale e a livello olimpionico, tra questi anche alcuni sportivi che hanno vinto le olimpiadi di Pechino e personaggi del mondo dello spettacolo. Ha collaborato nel programma Juventus University. Entrambi pensano alla famiglia che si allarga, alla bambina che sta per nascere. 

«Sono orgoglioso di come mia moglie sta affrontando alcune complicazioni che sono emerse durante la gravidanza – dichiara Daniele – ma grazie ai professionisti dell’ospedale Profili tutto sta andando bene. Non vediamo l’ora di abbracciare la piccolina che nascerà». Anche due professionisti come Daniele e Mara mettono la faccia ed esprimono tutta la contrarietà alla chiusura del punto nascita di Fabriano. Dal primo gennaio qui sono nati 200 bambini. «Lavoriamo in sicurezza – commenta Marta Mazzarini, responsabile del reparto. – Dobbiamo invertire la rotta e fermare questo terrorismo inutile che allontana le gestanti che non hanno bisogno di instabilità, ma di serenità per godersi il momento più bello della loro vita».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 22 Luglio 2018, 06:20 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2018 06:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO