I ladri in fuga con l’armadietto: dentro c’erano 6 fucili da caccia

Mercoledì 1 Luglio 2020 di Sabrina Marinelli
I ladri in fuga con l’armadietto: dentro c’erano 6 fucili da caccia

CORINALDO  - Ladri in fuga con un armadietto blindato contenente sei fucili da caccia. Il furto è avvenuto domenica a casa del veterinario Vinicio Franceschetti, molto conosciuto a Corinaldo dove è stato assessore, è presidente dell’Avis ed è stato tra i fondatori della pubblica assistenza Avis di Corinaldo. 

«Avrei preferito non si sapesse perché ci sono in giro sei fucili intestati a mio nome, regolarmente denunciati, ed ovviamente non mi fa piacere – commenta Vinicio Franceschetti – però se la voce si è sparsa non posso che confermare. Non potrei certo dire una bugia». I carabinieri, che ha subito contattato, non avevano diffuso la notizia, circolata però sui social. Tutto ciò che si trova in rete è sempre da prendere in considerazione con il beneficio del dubbio ma, in questo caso, il diretto interessato ha confermato.

LEGGI ANCHE:

Uomo di 58 anni investito e ucciso da un treno alla fermata Ancona Stadio: sospesa la circolazione

 
«A casa non c’era nessuno – prosegue nel racconto -, essendo domenica eravamo andati al mare. I ladri non hanno fatto danni, sono passati da una finestra e hanno portato via solo l’armadietto blindato con dentro i fucili. Altro non hanno preso, non so se non abbiano fatto in tempo oppure se cercavano solo le armi che non potranno nemmeno rivendere visto che, essendo immatricolate a nome mio, nessun altro potrebbe utilizzarle». La cassaforte blindata era regolarmente chiusa come previsto per chi custodisce delle armi. Forse non avevano tempo per aprirla sul posto e hanno preferito portarla via. Dalla forma dovrebbero aver compreso il contenuto ma magari, chissà, devono aver creduto che vi fosse anche altro all’interno. Ancora non è stata trovata abbandonata come di solito avviene. Sull’accaduto indagano i carabinieri che ieri sono stati chiamati anche per un altro blitz dei ladri sempre a Corinaldo. Ieri mattina in via Nevola i malviventi sono entrati in un’abitazione approfittando della finestra rimasta aperta. Hanno rovistato in giro ma non hanno preso nulla. Appena i proprietari di casa si sono accorti che qualcuno era passato prima di loro hanno subito chiamato i carabinieri che hanno quindi effettuato un sopralluogo. 

Un altro furto, sempre a Corinaldo, è avvenuto giovedì mattina in via Passo del Turco. I residenti hanno notato una moto di colore bianco aggirarsi nella zona come se fosse un sopralluogo. Anche nel Comune di Serra de’ Conti è stata segnalata una moto sospetta con a bordo due persone che indossavano il casco integrale. Non sembra trattarsi della stessa moto perché a Serra de’ Conti era di colore nero.

Ultimo aggiornamento: 17:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA