La passeggiata da mare a mare senza più ostacoli: partono i lavori in piazza Cavour con percorsi tattili e sensori

Venerdì 4 Marzo 2022 di Stefano Rispoli
Il cantiere in piazza Cavour

ANCONA - Una passeggiata da mare a mare senza più barriere architettoniche. Il progetto del Peba sta per diventare realtà. Sono cominciati i lavori di ristrutturazione del fondo stradale in piazza Cavour, nel tratto pedonale tra il capolinea degli autobus e largo XXIV Maggio, disseminato di buche pericolosissime. La ditta Nasoni Costruzioni ha provveduto ad effettuare gli scavi, con la rimozione dell’asfalto che verrà sostituito da una pavimentazione in pietra d’Istria e il rifacimento di tre tratti di marciapiede

 


«La tipologia è identica a quella già presente in piazza Cavour - sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici, Paolo Manarini -. Entro aprile verrà conclusa questa prima tranche del cantiere: dopo la fiera di San Ciriaco proseguiremo con il rifacimento dell’isola pedonale di largo XXIV Maggio: anche qui sostituiremo l’asfalto con la pietra d’Istria e ripristineremo tutti i cordoli». Si tratta del primo di 6 interventi previsti dal Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, un progetto da 390mila euro (più Iva) affidato alla ditta umbra Marinelli Italiano Sas nell’ambito di un accordo quadro triennale. 


L’adeguamento di piazza Cavour consiste nell’eliminazione delle barriere architettoniche fisiche e senso-percettive e nell’installazione di appositi codici tattili del sistema Loges-Vet Evolution Lve nei tratti indispensabili, che si integreranno con le cosiddette guide naturali (fronte dei fabbricati, cordoli di delimitazione delle aiuole, ecc.). Saranno realizzati con la posa di percorsi costituiti da piastrelle in rilievo distinte a seconda dei codici di segnalazione, caratterizzate da un disegno in rilievo che è percepito facilmente sotto ai piedi e con il bastone bianco e da contrasto cromatico percepibile da ipovedenti, con la tecnologia Rfid (RadioFrequency Identification), cioè con la presenza di sensori all’interno della struttura della pavimentazione tattile capaci di comunicare con i bastoni elettronici, che a loro volta inviano segnali bluetooth agli apparecchi o agli auricolari, fornendo informazioni vocali. Dopo piazza Cavour e Largo XXIV Maggio, i lavori interesseranno corso Garibaldi e piazza Roma, il viale della Vittoria e piazza Diaz, fino alla pineta del Passetto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA