Ascoli, amichevole con la Roma di Mou: crash-test contro Dybala e soci a Trigoria. Formazione base per Bucchi

Ascoli, amichevole con la Roma di Mou: crash-test contro Dybala e soci a Trigoria. Formazione base per Bucchi
Ascoli, amichevole con la Roma di Mou: crash-test contro Dybala e soci a Trigoria. Formazione base per Bucchi
di Anna Rita Marini
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Luglio 2022, 03:05

ASCOLI Match d’altri tempi per i bianconero questa sera a Trigoria contro la Roma.  Cambia lo scenario, perché in passato Roma-Ascoli si giocava all’Olimpico ed erano partite vere dove contavano i punti, questo pomeriggio, con calcio d’inizio alle 17,30 si tratterà solo di una semplice amichevole, che servirà a Cristian Bucchi (e a Mourinho, of course) per capire a che livello è la preparazione dei suoi ragazzi e quanto sia competitiva la sua squadra, tenendo in conto ovviamente il valore dell’avversario. Ma è impossibile non voltare lo sguardo indietro a quando le due squadre si affrontavano nel campionato di Serie A, alle tante battaglie del Del Duca e dell’Olimpico, a quel 3-2 per i bianconeri rifilarono ai giallorossi al Del Duca nel campionato 2005-06 quando alla conduzione tecnica c’era Marco Giampaolo. La storia parla di sfide memorabili per l’Ascoli, di battaglie sportive tra due tifoserie che non simpatizzano. Chi conosce la storia del Picchio queste cose le sa e magari le ha vissute, anche se l’amichevole di oggi si giocherà a porte chiuse, nel centro sportivo dei giallorossi.


La squadra migliore


Mourinho contro Cristian Bucchi, Dybala contro Bellusci e Botteghin, con la difesa bianconera che dovrebbe essere una delle migliori della Serie B. Bucchi manderà in campo dall’inizio probabilmente la formazione base, quella che poi affronterà il campionato, anche se ovviamente manca ancora qualche tassello, qualche giocatore non è al meglio e gli ultimi arrivati probabilmente hanno bisogno di un po’ di tempo per trovare la condizione. Il tassello che manca è quello della prima punta, che arriverà, ma la strada per arrivarci non è delle più semplici. Intanto con l’acquisto di Marcello Falzerano, ufficializzato ieri dalla msocietà si è rinforzata la corsia destra d’attacco, il direttore sportivo Valentini punta a portare alla corte di Bucchi l’ attaccante che serve e cercherà di farlo prima dell’inizio del campionato. 


Ipotesi Gori


L’Ascoli aveva puntato anche su Gori della Fiorentina, per cui era stato trovato anche l’accordo con l’ entourage del giocatore ma la dirigenza viola sembra voglia mandarlo a giocare nella Reggina. Intanto l’ attaccante continua ad allenarsi agli ordini di Vincenzo Italiano nel ritiro austriaco della Fiorentina. Ovviamente quello di Gori non è l’unico profilo seguito dal ds bianconero, che, come da lui stesso ribadito, è alla ricerca di due attaccanti. Fino ad ora sono stati centrati tutti gli obiettivi, ogni tassello è stato messo al suo posto, manca la prima punta. Obiettivi centrati anche per le uscite fino ad ora, sono stati ceduti molti tra gli esuberi, adesso il ds dovrà collocare ancora Fabbrini, Iliev, Tavcar e De Paoli. Per quanto riguarda invece Dario Saric, è ancora aperta la pista che porta alla Sampdoria ma non ci sono novità, lui è ancora un giocatore dell’Ascoli e potrebbe continuare ad esserlo anche nel prossimo campionato. Ma intanto questo pomeriggio attenzioni puntate sull’amichevole con i giallorossi. A Trigoria ci sarà anche il patron Massimo Pulcinelli con la famiglia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA