Ciufoli e Benedicta Boccoli alzano insieme il sipario sulla seconda parte della stagione del Persiani di Recanati

Venerdì 28 Gennaio 2022 di Elisabetta Marsigli
Il cast della commedia "Il test"

RECANATI - Il Teatro Persiani si riconferma tra le punte di diamante della politica culturale di Recanati: è stata presentata con orgoglio dal sindaco Antonio Bravi e dall’assessore alla cultura Rita Soccio la seconda parte della stagione teatrale realizzata in sinergia con Amat, con il contributo della Regione Marche e del MiC, che prevede quattro appuntamenti di prosa, tra classici, commedie e musical, e due dedicati alle famiglie. 

 

 
Lo humour
All’esilarante e graffiante humour de “Il test” con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchi, diretti da Roberto Ciufoli, il compito di aprire il 16 febbraio il sipario del Persiani: soldi, sentimenti, sesso e successo sono gli ingredienti della brillante commedia del giovane drammaturgo spagnolo Jordi Vallejo, campione d’incassi in Spagna.

Il 3 marzo lo straordinario Lello Arena, affiancato da una numerosa compagnia di attori e diretto da Luciano Melchionna è il protagonista della divertente e amara commedia di Carmine Amoroso “Parenti serpenti”, conosciuta dal grande pubblico grazie al film cult di Mario Monicelli del 1992. Melchionna costruisce uno spaccato di vita intimo e familiare di grande attualità, con un crescendo di situazioni esilaranti e spietate che riescono a far ridere e allo stesso tempo a far riflettere con profonda emozione e commozione.


Il classico
In tutto il panorama dei personaggi shakespeariani non esiste eroe più moderno di Amleto: “Hamlet”, il 29 marzo, sarà interpretato, tra gli altri, da Giorgio Pasotti e Mariangela D’Abbraccio, diretti da Francesco Tavassi, indaga nel profondo della complessità di questo personaggio, la cui battaglia, prima ancora che col mondo esterno, è interiore e quindi attuale.

Ad ogni rivisitazione il suo mito cresce, si scoprono nuove aderenze alla contemporaneità e s’accresce la precisione della sua spada perché penetri con maggior precisione nei dubbi e nella follia del mondo di oggi. 


Il gran finale
Il 21 aprile conclude il cartellone in abbonamento “Dimmi addio domenica”, prima versione italiana a cura della Compagnia della Rancia, per la regia di Mauro Simone, del musical “Tell me on a Sunday” composto nel 1979 da Andrew Lloyd Webber, con le liriche di Don Black. Un atto unico per una sola attrice-cantante inscena, affidato a Elisabetta Tulli, raffinata, sensibile e poliedrica, artista a tuttotondo che ha trovato nel musical la sua forma espressiva e trasforma il palcoscenico in un caleidoscopio di relazioni e di emozioni, dando corpo e voce ad alcuni tra i brani più belli del repertorio del teatro musicale.

Due gli appuntamenti per i più piccoli: il 20 marzo “I musicanti di Brema” della compagnia Kosmocomico e il 3 aprile “Black Aida. Una fiaba africana”, realizzata dall’Associazione Arena Sferisterio e il Teatro Giovani Teatro Pirata. Una vera e propria rilettura per tutte le età della celebre opera di Giuseppe Verdi, che vede in scena Bintou Ouattara e la soprano Laura Tomasucci. Gli abbonamenti della prosa sono già in vendita (con prelazione abbonati 2019/20), dal 10 febbraio nuovi abbonamenti (info: 0717579445).

© RIPRODUZIONE RISERVATA