Teatro dell’Aquila, domani si riparte con gli abbonamenti: ecco gli spettacoli e tutti i prezzi

Martedì 28 Dicembre 2021 di Chiara Morini
Teatro dell Aquila, domani si riparte con gli abbonamenti: ecco gli spettacoli e tutti i prezzi

FERMO -  Il teatro dell’Aquila si prepara per la stagione di prosa 2022 che il Comune ha predisposto insieme all’Amat. Per i cinque spettacoli da gennaio ad aprile sono previsti abbonamenti, la cui vendita inizierà già domani (e fino al 31 dicembre), riservata alla prelazione dei 600 abbonati 2021 che vogliono confermare il loro posto. E nel 2022 tornano anche le doppie recite.

 

L’offerta, anche nella seconda parte, è molto variegata. Da Glauco Mari, che sarà “Re Lear” il 15 e 16 gennaio, a Elio Germani e Teho Teardo che porteranno in scena “Paradiso XXXIII” il 15 e 16 febbraio, ce n’è per tutti i gusti. I fan di Stefano Accordi potranno assistere, il 26 e 27 febbraio, alla sua “Storia di 1”, scritto da Lucia Calamaro e Daniele Finzi Pasca. L’appuntamento con il musical, che nelle stagioni del teatro dell’Aquila non manca mai, è il 12 e 13 marzo, con “Piccole Donne” a cura della Compagnia dell’Alba, con coreografia e regia di Fabrizio Angelini. Per la chiusura il 23 e 24 aprile arriverà sul palco fermano Virginia Raffaele, con “Samusà”.


Per accedere agli spettacoli, così come stabilito dalle nuove normative che il governo ha emanato lo scorso 23 dicembre, bisognerà avere il Super Green pass, oltre all’obbligo di indossare mascherine Ffp2. «L’emozione dello spettacolo dal vivo – commenta l’assessore alla Cultura Micol Lanzidei – è talmente viva e bella che, dopo i 600 abbonati della prima parte di stagione, non vediamo l’ora di vivere anche questa seconda parte che abbiamo promosso con l’Amat».

Riguardo gli spettacoli in cartellone, la Lanzidei osserva come «abbiamo sempre puntato sulla qualità di nomi e proposte, andando incontro a un pubblico variegato, dai classici, al musical, passando per l’omaggio a Dante. Siamo certi che la nuova maggiore sicurezza richiesta a tutti sia un vantaggio proprio per tutti». Il calendario prevede dunque, come detto, la prelazione per gli abbonati 2021 dal 29 al 31 dicembre. Poi da domenica 2 gennaio 2022 la vendita sarà libera per tutti. Tre sono i settori in cui è stato diviso il teatro, a cui corrispondono altrettante fasce di prezzo: 144 €, 113 €, 56 € rispettivamente per i settori A, B, e C; per il settore B è previsto un prezzo ridotto pari a 56 €. Durante la campagna abbonamenti la biglietteria resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30, tranne il 31 dicembre che sarà chiusa al pomeriggio. Quanto ai biglietti, verranno messi in vendita dall’8 gennaio solo per il Re Lear, mentre per tutti gli altri spettacoli la vendita partirà il 18 gennaio.


I prezzi dei singoli tagliandi sono fissati in 30 € per il settore A, 24 per il B, 12 per il C, cifra questa valida anche per il ridotto nel solo settore B. Prezzi validi per tutti gli spettacoli, tranne il musical, per il quale si pagheranno 40 € (settore A), 30 € (settore B, ridotto a 15 €), 15 € (settore C). Per la vendita dal 18 gennaio, la biglietteria sarà aperta dalle 16,30 alle 19,30 il martedì e il mercoledì. Dal giovedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30. Gli spettacoli inizieranno alle 21 nei giorni feriali e alle 17 in quelli festivi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA