Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giuliana De Sio, il dramma a "Oggi è un altro giorno": «Vivere con mia madre è stato duro, lei beveva»

Giuliana De Sio ospite della trasmissione "Oggi è un altro giorno" su Rai 1
Giuliana De Sio ospite della trasmissione "Oggi è un altro giorno" su Rai 1
3 Minuti di Lettura
Giovedì 12 Novembre 2020, 15:32 - Ultimo aggiornamento: 16:41

Giuliana De Sio parla di amore e di malattia, della famiglia e della forza del perdono. Parole schiette, sincere come lei. Che davanti alle telecamere della trasmissione su Rai 1 “Oggi è un altro giorno racconta della sua mamma«una donna dura, perché era infelice, e viverci accanto non è stato facile crescere insieme a lei. Ho dovuto lavorare tanto su di me per non ripetere i suoi comportamenti. Lei beveva, mio padre non c'era...non era vivere quello». Non hai mai più parlato con lei diventata grande? chiede la conduttrice Serena Bortone. «La situazione era la stessa. Ma io l'ho amata, mi dava felicità sapere che lei godesse del mio successo, lei così mi dimostrava il suo amore».

LEGGI ANCHE: Prima positivo e poi negativo: il giallo dei tamponi Covid di Valentino Rossi. Era "guarito", adesso aspetta il terzo

L'attrice ricorda che la mamma era un'anarchica, anticonformista, «ecco le cose buone che mi ha lasciato, oltre a un pizzico di bellezza», sorride la De Sio. «Ora ho perdonato tutti, mamma, papà, è stato il mio condono, ho condonato tutti e tutto». Sullo schermo passano le immagini di Elio Petri, suo grande amore, poi quelle di Francesco Nuti nel film “Io, Chiara e lo Scuro” film con il quale ha vinto il David di Donatello. «Oggi sono disoccupata». Giuliana De Sio stava girando l'Italia con uno spettacolo teatrale con Isa Danieli, poi la pandemia. «E io mi sono ammalata, ero disperata chiusa in ospedale, nessuno sapeva quello che stavo passando con il Covid. Poi una notte ho scritto sul cellulare di getto, tutto quello che stavo vivendo. Avevo ossigeno notte e giorno, pensavo di morire. Sola con i miei pensieri, senza respiro e senza futuro. Ho lottato con tutto il mio corpo e il mio cervello per cancellare i pensieri terribili». E così è stato. Dopo due settimane l'attrice è tornata a casa. «Ed è stata la cosa più bella». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA