Michele, 35 anni, papà, si schianta in moto contro un camion e muore

Sabato 1 Agosto 2020 di Eugenio Gulini
Michele Biagi, la vittima

SASSOCORVARO - Incidente mortale a Caprazzino di Sassocorvaro  venerdì poco prima delle 8. Lungo la statale 744 Fogliense, purtroppo conosciuta per diversi lutti provocati da incidenti (al chilometro 33), Michele Biagi, 35enne di Lunano, si è scontrato con un autocarro mentre si recava al lavoro in sella alla sua moto Ducati.

LEGGI ANCHE:
Audi tampona un'auto e scappa: donna ferita, caccia a una pirata

Febbre al rientro dalle ferie, è positivo al Covid. E' un addetto alla raccolta rifiuti, scatta l'allarme

La dinamica è al vaglio dei carabinieri del radiomobile della Compagnia di Urbino. Il centauro seguiva in un tratto rettilineo il camion cassonato condotto da Luciano Mauri, ultracinquantenne commerciante di macchine agricole, anch’egli di Lunano. Secondo testimoni, sembra che il camion girasse a sinistra e che il motociclista, forse in fase di sorpasso, non si sia accorto della manovra tanto da finirgli contro con una certa violenza.

 
Per Michele Biagi, papà di un bimbo di tre anni, nonostante il casco e i soccorsi tempestivi da parte del 118 e dei vigili del fuoco di Macerata Feltria, non c’è stato nulla da fare. Il decesso, presumibilmente, è stato istantaneo. Doppio choc per Luciano Mauri quando ha appreso chi fosse quel giovane coperto pietosamente da un lenzuolo: le famiglie si conoscono e il commerciante l’aveva visto la vittima crescere.
Michele Biagi lavorava come impiegato, addetto al settore commerciale, alla ditta Macplast di Belforte all’Isauro, che produce raccorderia e pezzi speciali per acquedotti e gasdotti. Il personale di Anas e i carabinieri hanno gestito la viabilità. Finché l’autorità giudiziaria non ha dato il nulla osta per la rimozione del cadavere, sulla Fogliense è stato provvisoriamente istituito il senso unico alternato. Solo dopo le 10.30, Anas ha comunicato che il traffico era stato sbloccato e la circolazione era tornata alla normalità. 
Michele Biagi era anche un calciatore molto conosciuto nel Montefeltro. Aveva militato come centrocampista nelle squadre di Lunano, Sassocorvaro, Badia Tedalda, Macerata Feltria e San Sisto. Aveva giocato in terza categoria fino a due anni fa. L’Olympia Macerata Feltria con un post su Facebook «si unisce all’immenso dolore della famiglia Biagi per la prematura e inaspettata scomparsa del caro Michele che con grinta, tenacia ed impegno, ha difeso, per anni, i colori biancazzurri».  La salma è stata ricomposta nell’ospedale di Sassocorvaro. La procura ha previsto solo l’esame esterno del corpo. Il funerale probabilmente si svolgerà lunedì, oggi comunque si conosceranno data e orario.
© RIPRODUZIONE RISERVAT

Ultimo aggiornamento: 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA