Pesaro, è già in carcere per una serie di rapine: accusato anche di un colpo alla gioielleria

Martedì 4 Febbraio 2020
Pesaro, è già in carcere per una serie di rapine: accusato anche di un colpo alla gioielleria

PESARO - Ordine di custodia cautelare per una rapina messa a segno nel Milanese ma l’uomo è già in carcere per una serie di rapine messe a segno tra la provincia di Pesaro e quella di Grosseto. Il provvedimento è stato emesso nei confronti di Luigi Alamaro, 29enne di Giugliano, in provincia di Napoli. Per gli inquirenti il giovane apparterebbe a una “batteria” più vasta di rapinatori professionisti, tra i quali una donna usata come palo in precedenti colpi.

LEGGI ANCHE:
Operaio travolto da un'auto guidata da una donna anziana che non si ferma

Maxi tamponamento con 5 auto e 2 camion coinvolti. Un ferito grave, code e rallentamenti sulla Flaminia


L’uomo è ritenuto responsabile di una rapina computa 18 maggio scorso ai danni di una gioielleria di Segrate, in provincia di Milano. L’altro ordine di custodia cautelare ha colpito Domenico Tavano, 37enne, di Napoli. I due erano già stati colpiti da misure restrittive: Tavano si trova ai domiciliari ed Alamaro appunto in carcere per le altre rapine commesse a in provincia di Pesaro e Urbino. Secondo l’accusa a Segrate si erano impossessati di gioielli dal valore di 25mila euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA