Viabilità precaria e centro devastato, Pergola si arrende all'alluvione: «Annullata la Fiera del Tartufo di ottobre»

Viabilità precaria e centro devastato, Pergola dà forfait: «Annullata la fiera del tartufo di ottobre, impossibile accogliere tanta gente». Nella foto da sinistra l'assessore Santelli, la sindaca Guidarelli e il direttore di Confcommercio Varotti
Viabilità precaria e centro devastato, Pergola dà forfait: «Annullata la fiera del tartufo di ottobre, impossibile accogliere tanta gente». Nella foto da sinistra l'assessore Santelli, la sindaca Guidarelli e il direttore di Confcommercio Varotti
di Marco Spadola
4 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Settembre 2022, 01:05

PERGOLA - E’ stata annullata la Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato di Pergola, in calendario le prime tre domeniche di ottobre. Decisione sofferta quella presa dall’amministrazione comunale che lo ha comunicato insieme a Confcommercio Marche Nord. «Tutto il territorio per l’alluvione che ci ha colpiti si trova in una condizione di estrema fragilità – ha esordito la sindaca Simona Guidarelli – e non è questo il momento di attirare tantissime persone». 

Ingenti i danni

Molte le criticità e difficoltà per il nubifragio che ha provocato ingenti danni alla città: «Una decisione sofferta perché sappiamo bene quanto sia importante la Fiera dal punto di vista economico e turistico, ma la situazione non permette di organizzare una manifestazione così complessa che attira tantissimi visitatori. Tutto il personale ma anche le associazioni sono impegnate per l’alluvione e già nei prossimi giorni si dovrebbe iniziare ad allestire per l’evento. Non è fattibile. C’è un grande problema legato alla viabilità, la strada principale di accesso alla città, ad esempio, è chiusa per criticità ad un ponte, e di parcheggi, un intero quartiere del centro storico è devastato. E non mancano problemi con acqua e fognature. Una situazione che va estesa a tutta la media e alta Valcesano, alla zona di Sassoferrato e dell’Anconetano. Con questo quadro pesantissimo non ce la sentiamo di organizzare la Fiera del tartufo. E se dovesse tornare a piovere abbondantemente?».

Quindi è intervenuta l’assessora Sabrina Santelli: «Ci dispiace molto, il programma era pronto con tante novità, come la prestigiosa iniziativa con Aci, e appuntamenti anche il sabato per ampliare l’offerta. Due anni fa per il Covid eravamo stati costretti a prendere la stessa decisione, poi lo scorso la Fiera andò benissimo. Ora non ci sono i presupposti. Capiamo che per produttori, attività commerciali e non solo l’annullamento può rappresentare un problema e per questo si cercherà di sostenerli, intercettando fondi e con altre iniziative».

La promozione continua

Si sta valutando l’organizzazione di altre iniziative e si continuerà la promozione della città e del brand ‘Tartufo di Pergola’ con Confcommercio Marche Nord. «Appena mi è stata riferita la decisione – ha sottolineato il direttore Amerigo Varotti – ho chiesto se fosse possibile lasciare una data. Ho poi ben compreso la decisione, che condividiamo vista la situazione. Da anni stiamo portando avanti un grande lavoro di promozione e anche nelle ultime fiere turistiche a cui abbiamo partecipato i riscontri sono stati ottimi. Continueremo a valorizzare la città e uno dei suoi prodotti più importanti come il tartufo. Abbiamo dovuto annullare un press tour con la stampa estera che avrebbe fatto tappa anche a Pergola, ma metteremo in campo altre iniziative. Cercheremo in ogni modo di trovare i fondi per produttori e chi è penalizzato da questa situazione. Confcommercio c’è!».

La solidarietà Caritas

Nel sito internet del Comune già pubblicati i moduli per segnalazione danni per attività e privati. Oggi e domani (9-12.30, 15-18) al centro Ricibiamo a Fano, Caritas organizza colletta di cibo e prodotti per pulizie per aiutare chi è in difficoltà. Possibile anche dare disponibilità a recarsi a Pergola e Cagli per dare sostegno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA