Coronavirus, lo spray sanificante è una frode: la Finanza sequestra lo stock da più di un milione di euro. Titolare denunciato

Giovedì 7 Maggio 2020
Coronavirus, lo spray sanificante è una frode: la Finanza sequestra lo stock da più di un milione di euro. Titolare denunciato

CATTOLICA - Dispositivi di protezione, speculazioni e commercio illegale. La Guardia di finanza di Cattolica sequestra oltre 200 mila flaconi di spray “sanificante” che, durante l'epidemia di coronavirus, ha un valore di oltre 1 milione di euro. Denunciato il titolare dell'azienda.

LEGGI ANCHE:
Terremoto, la terra nelle Marche torna a tremare: scossa di magnitudo 3.3. Paura tra la gente

Coronavirus, l'aria condizionata è un pericolo? Sì, no, anzi forse. Le risposte degli esperti


I militari della Tenenza di Cattolica hanno individuato in un’azienda con sede nella provincia di Rimini, operante nel settore della fabbricazione di prodotti chimici, 204.000 flaconi spray riportanti in etichetta la dicitura “sanificante”, in assenza della preventiva autorizzazione del Ministero della Salute, necessaria per la commercializzazione dei prodotti cosiddetti biocidi.  Tutti gli spray sono stati sequestrati e si è stimato che la vendita ai consumatori finali dei 204.000 flaconi avrebbe potuto fruttare circa 1,2 milioni di euro. I finanzieri hanno denunciato a piede libero il legale rappresentante dell’azienda per il reato di frode in commercio. 

Ultimo aggiornamento: 18:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA