Nelle Marche riscaldamenti accesi dall'8 novembre: attenti ai gradi e alle ore. Ecco la guida

Marche, termosifoni accesi dall'8 novembre al 7 aprile per 11 ore al giorno. Ecco il piano del governo
Marche, termosifoni accesi dall'8 novembre al 7 aprile per 11 ore al giorno. Ecco il piano del governo
di Maria Teresa Bianciardi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Settembre 2022, 09:38 - Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 09:53

Cosa succederà nelle Marche quando le temperature si abbasseranno e verrà naturale accedere le caldaie per riscaldare case, uffici e negozi? Bisognerà consultare prima di tutto il vademecum varato in queste ore dal governo che prevede una stretta nella gestione del riscaldamento con meno gradi di calore, meno giorni e meno ore in cui si potranno accendere le caldaie. Regole dettate dal Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale adottato  per correre ai ripari contro l'emergenza scatenata dal conflitto russo. 

Si comincia a ridurre i consumi già da settembre

In particolare, il piano prevede la riduzione dei consumi, regolamentando il funzionamento degli impianti di riscaldamento già entro il mese di settembre, modificando la vigente regolamentazione della temperatura e dell'orario di accensione invernale. La temperatura dei riscaldamenti dovrà essere ridotta di un grado, a 17 gradi con più o meno 2 gradi di tolleranza, per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e a 19 gradi con più o meno 2 gradi di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Nelle Marche caldaie accese 11 ore dall'8 novembre al 7 aprile

L'accensione del riscaldamento viene ridotta di 15 giorni (posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 giorni quella di fine esercizio) e di 1 ora al giorno per l'accensione (ad esclusione delle utenze sensibili tipo ospedali, case di ricovero ecc). In pratica a Milano il riscaldamento potrà essere acceso per 13 ore al giorno dal 22 ottobre al 7 aprile, a Roma invece le ore saranno 11 con caldaie accese dall'8 novembre al 7 aprile mentre a Napoli le ore permesse saranno 9, dal 22 novembre al 23 marzo, e a Palermo si potrà riscaldare per ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo. Le Marche rientrano nella Zona D dove  è prevista la possibilità di tenere accesi i riscaldamenti dal 1 novembre al 15 aprile di ogni anno per una durata giornaliera massima di dodici ore: quindi, come per Roma, quest'anno le caldaie saranno accese per 11 ore al giorno dall'8novembre fino al 7 aprile. 

 

LEGGI QUI IL PIANO DEL GOVERNO

 

Le regole da seguire per risparmiare gas

Tra i comportamenti da promuovere il Mite indica la riduzione della temperatura e della durata delle docce, l'utilizzo anche per il riscaldamento invernale delle pompe di calore elettriche usate per il condizionamento estivo, l'abbassamento del fuoco dopo l'ebollizione e la riduzione del tempo di accensione del forno, l'utilizzo di lavastoviglie e lavatrice a pieno carico, il distacco della spina di alimentazione della lavatrice quando non in funzione, lo spegnimento o l'inserimento della funzione a basso consumo del frigorifero quando in vacanza, la riduzione delle ore di accensione delle lampadine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA