Oggi riaprono gli esclusi dal Covid. Le nuove regole per matrimoni, banchetti, balli, fiere, giostre e parchi. Quando il pass è obbligatorio

Martedì 15 Giugno 2021
Oggi riaprono gli esclusi dal Covid. Le nuove regole per matrimoni, banchetti, balli, fiere, giostre e parchi. Quando il pass è obbligatorio

Il Covid ci ha messo per mesi una pietra sopra. Niente matrimoni, zero banchetti, per non parlare di sagre, fiere e parchi a tema: settori in ginocchio per una pandemia che sembrava non avere fine ma che adesso finalmente rivedono la luce. Oggi anche nelle Marche - per l’ultima settimana in zona gialla - riapre la possibilità di organizzare matrimoni invitando amici e parenti. Con mascherine al seguito e adeguatamente distanziati. Ma soprattutto provvisti del pass anti Covid. E ritornano le fiere e le sagre, anche queste organizzate sulla base di rigidi protocolli. Così come per i parchi a tema e quelli acquatici che nella nostra regione sono sempre andati molto di moda. Il 21, quando le Marche entreranno in zona bianca era comunque previsto la cancellazione definitiva del coprifuoco.

 

 

1)

INVITATI AL RICEVIMENTO PROPORZIONATI AGLI SPAZI

 

Dopo uno stop durato mesi, si riparte oggi con i matrimoni che dovranno però seguire regole precise e protocolli. La prima cosa da sapere è che non viene fissato un tetto agli invitati anche se in realtà il numero di chi potrà partecipare alla festa è determinato dagli spazi a disposizione per il ricevimento. Va sempre mantenuto almeno un metro di distanza tra persone non conviventi. 

 

2) 

IL PASS NO-COVID SERVE ANCHE AGLI GLI SPOSI

Per partecipare a un matrimonio occorre avere il Covid pass o certificato verde che attesta la vaccinazione, la guarigione o la negatività a un tampone per Covid effettuato entro le 48 ore precedenti le nozze. Sposi, amici e parenti hanno l’obbligo di esibire il certificato per poter prender parte al ricevimento. Chi è in possesso della certificazione verde deve comunque continuare a indossare le mascherine e rispettare il distanziamento.

 

3) 

SERVE LA MASCHERINA SENZA DISTANZIAMENTO

Con il covid pass non occorre più il covid manager. Tuttavia dopo la cerimonia è necessario comunque mantenere l’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni. Resta poi l’obbligo, per gli ospiti, di misurazione della temperatura corporea, con accesso vietato nel caso in cui dovesse risultare superiore a 37,5 °C. Anche per gli sposi vige l’obbligo di indossare la mascherina negli ambienti interni e negli ambienti esterni senza distanziamento.

 

4) 

BALLI LIBERI ALL’ESTERNO REGOLE PER I MUSICISTI

Via libera ai balli ai matrimoni ma solo all’esterno. Dentro ai locali gli eventi con ballo in spazi chiusi andranno organizzati con tempistiche predefinite, garantendo una superficie a persona pari a 2 metri quadri e potenziando il ricambio d’aria dei locali. Fotografi e gruppi musicali dovranno indossare le mascherine quando si sposteranno non riuscendo a mantenere il distanziamento sociale. Il microfono va igienizzato se usato da più persone.

 

5)

FIERE E SAGRE AL VIA MA ATTENTI ALLE REGOLE

Da oggi in zona gialla e bianca, ripartono fiere e sagre, nel rispetto delle linee-guida per la ripresa delle attività economiche e sociali emanate dalla Conferenza delle Regioni e approvate dal Comitato tecnico-scientifico. È necessario definire un numero massimo di presenze contemporanee in relazione ai volumi di spazio, ai ricambi d’aria e alla possibilità di creare aggregazioni non volute in tutto il percorso di entrata.

 

6) 

TRA I POSTI A SEDERE CALCOLARE UN METRO

Alla reception e alla cassa dovrebbero esserci delle barriere fisiche, come schermi trasparenti. Altrimenti, il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione il gel igienizzante per le mani. Vanno favorire le modalità di pagamento elettroniche. Qualora, nella fiera o sagra, siano previsti dei posti a sedere, essi devono essere distanziati di almeno un metro, che può arrivare a due in casi particolari di scenario epidemiologico.

7) 

È ARRIVATO IL MOMENTO DEI PARCHI TEMATICI

Da oggi in zona gialla possono ripartire anche di tutti i parchi divertimento, tematici e luna park dopo un lungo periodo di stop che ha causato ingenti perdite alle oltre 200 strutture dislocate lungo il territorio italiano. L’accesso ai parchi divertimento sarà consentito soltanto su prenotazione e tramite pagamento online, ciò per evitare gli assembramenti di persone alle casse e contingentare gli ingressi.

 

8) 

SANIFICAZIONE A GO GO SPECIE SULLE GIOSTRE

All’interno del parco devono essere garantiti alti standard di igiene e sanificazione, dispenser con gel disinfettante, porte e finestre aperte e disinfezione di tutto ciò che viene utilizzato dal pubblico (sdraio, armadietti per il guardaroba, audioguide e così via). Inoltre bisogna disinfettare le mani prima di indossare i dispositivi di sicurezza delle giostre, cinture, caschi e altre imbragature.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA