Inferno con code fino a 7 chilometri sul tratto maledetto dell'autostrada A14. E una svolta arriva dalla procura

Venerdì 20 Dicembre 2019
Un'altra giornata d'inferno con code chilometriche sul tratto maledetto dell'A14, ma c'è la svolta

SAN BENEDETTO - Un'altra giornata d'inferno con code chilometriche sul tratto maledetto dell'autostrada A14, ma c'è la svolta: la Procura di Avellino ha dissequestrato i viadotti, rimuovendo la causa di svariati restringimenti di corsia.

LEGGI ANCHE:
Inferno sull'A14, i viadotti sequestrati saranno l'incubo dell'esodo natalizio

Emergenza sull'autostrada A14: suv prende fuoco, fiamme spente dai pompieri


Oggi il traffico è stato molto intenso, particolarmente in direzione sud. Si registrano code lunghe 7 chilometri tra Fermo e Grottammare e, in Abruzzo di 5 chilometri tra Roseto e Pescara.  Ma una boccata d'ossigeno potrebbe arrivare dalla decisione della Procura della Repubblica di Avellino, che  ha accolto l'istanza di Autostrade per l'Italia
relativa al dissequestro delle barriere di sicurezza installate su 10 viadotti lungo le autostrade A14 e A16. Nel tratto marchigiano i viadotti sono Fosso San Biagio, Campo Filone, Petronilla (tra le uscite di Pedaso e Grottammare).

Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre, 11:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA