Il presidente visto dalle Marche, Lucia Mascino: ««Ma io avrei scelto Belloni: una donna»»

Lucia Mascino al teatro delle Muse di Ancona
Lucia Mascino al teatro delle Muse di Ancona
1 Minuto di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 09:02

Soddisfazione per il Presidente eletto e rincrescimento per non aver portato al Quirinale una figura come Elisabetta Belloni. Lucia Mascino, attrice di Ancona, in tournée con “Smarrimento”, apprende dell’elezione di Mattarella mentre sta entrando in libreria.

 

«Mi fa molto piacere, un’elezione che appoggio completamente anche se è un voto che denuncia la difficoltà della politica dal momento che Mattarella aveva espresso la volontà di non riprendere questa carica». Aggiunge che è «meglio lui che un passo sbagliato», e che «nonostante mi sembra costretto a restare, è sicuramente una garanzia nel momento in cui gli chiediamo di darci una mano». A questa parte di luce, Mascino ne aggiunge una di ombra: la mancata elezione di Elisabetta Belloni al Quirinale, concordando con l’affermazione del generale Leonardo Tricarico che «più che l’intelligence fa paura l’intelligenza». «Ho trovato spaventoso che sia stata messa da parte con la frase “Non un’altra donna”. Mi sono sentita come un Panda, come se fosse di un’altra categoria. Penso che poteva essere un ottimo Presidente e non perché donna ma per la figura e la competenza che abbina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA