Marche in zona gialla ma non per tutti: alcuni comuni restano in arancione rafforzato

Lunedì 26 Aprile 2021
Marche in Zona Gialla ma non per tutti: alcuni comuni restano in arancione rafforzato

ANCONA - Zona gialla ma non per tutti: restano nelle Marche, tornate oggi nella fascia delle restizioni Covid più leggere, alcuni comuni in zona "arancione rafforzato". Si tratta di Cerreto d'Esi (An), Vallefoglia e Montelabbate (Pu). sono tre dei cinque comuni che avevano subito un  provvedimento analogo la settimana scorsa, mentre altri due, Acqualagna e Tavullia, vengono promossi in faschai gialla

Coronavirus, nelle Marche 123 nuovi positivi in un giorno, ma calano i tamponi/ La mappa del contagio

Da mercoledì 28 aprile a martedì 4 maggio compresi, questi tre comuni saranno in una fascia cosiddetta “arancione rafforzato”. Varranno dunque tutte le misure in essere per le zone arancioni, come da decreto legge nazionale, e inoltre all’interno del territorio comunale saranno consentiti gli spostamenti ai soli casi di salute, studio, lavoro e comprovate necessità come previsto nelle zone rosse.

 

Si applicano quindi le misure di cui agli articoli 36 e 37 (misure zona arancione integrale) e le limitazioni agli spostamenti dei cittadini (le stesse previste per la cosiddetta “zona rossa”, articolo 40 del decreto legge 2 marzo 2021): sarà quindi consentito uscire di casa soltanto per ragioni di salute, di lavoro, di studio o comprovata necessità, mentre per quanto riguarda attività economiche e scuole resta in vigore quanto già previsto dalla zona arancione. Occorre sempre far uso dell’autocertificazione riguardo alle cause giustificative dello spostamento

Coronavirus, altri 4 morti in un giorno nelle Marche, si ferma la discesa dei ricoverati/ La progressione del contagio

"Purtroppo la Regione Marche - ha scritto la sindaca di Montelabbate Cinzia Ferri - , in seguito ai dati ricevuti inerenti alla settimana del 19 al 25 aprile, emetterà ordinanza per mantenere la ZONA ARANCIONE RAFFORZATA per tutto il territorio comunale di Montelabbate, da mercoledi 28 aprile fino a martedì 4 maggio. Ricordo a tutti il rispetto delle regole e l' uso della mascherina, lavare spesso le mani e arieggiare gli ambienti. Il mio pensiero va a tutte le attività che subiscono danni, ormai da troppo tempo con questo tipo di decisione, speriamo [🤞] che le cose migliorino.

Caffè al banco e cena all'interno con il pass? Acquaroli in tv: «Stato e Regioni si confrontino su una regola che valga in tutti i territori»

"Sono stato contattato - ha spiegato il primo cittadino di Cerreto d'Esi David Grillini - dal capo di gabinetto della giunta Acquaroli: la Regione Marche ha emesso una nuova ordinanza con cui dispone la limitazione degli spostamenti in alcuni comuni marchigiani tra cui Cerreto d’Esi». Questa nuova ordinanza ha validità da domani, mercoledì, fino a martedì 4 maggio compreso. «A seguito della valutazione dei dati di tutti i Comuni effettuata dalla Regione, Cerreto d’Esi – dichiara il primo cittadino – risulta avere nuovamente un’incidenza di 310 avendo avuto nella settimana trascorsa 11 nuovi casi di positività, numeri al di fuori dei criteri decisi dalla Regione Marche per la permanenza in zona gialla. Questa nuova disposizione regionale ricalca perfettamente l’ordinanza in vigore fino al 25 aprile, che disponeva la limitazione degli spostamenti all’interno del Comune, da e per Cerreto d’Esi. Scuole e negozi restano aperti»

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA