I ladri irrompono nella pizzeria e svuotano la cassa, poi prendono di mira un bar

Martedì 6 Ottobre 2020 di Carla Passacantando
Il registratore di cassa lasciato aperto dai ladri
TREIA - Ladri in azione l’altra notte a Treia, in via Carlo Didimi. I malviventi si sono dovuti accontentare di un magro bottino, di circa 200 euro in banconote. Due sono gli esercizi commerciali presi di mira dai ladri, in uno dei quali sono riusciti ad entrare, mentre nel secondo non hanno potuto varcare la soglia perché l’allarme, che è scattato, li ha messi in fuga. I malviventi hanno agito ai danni del bar pasticceria pizzeria da Pietro in via Didimi n.22, probabilmente verso le 2 dell’altra notte.

 
«Quando siamo andati a lavorare nel locale alle 3.30 – racconta il titolare dell’attività, Sestilio Medei – abbiamo trovato la porta aperta. I malviventi hanno portato via tutto il denaro che era in cassa, pari a circa 200 euro, mentre hanno lasciato gli spiccioli. Hanno rubato tutte le banconote del taglio da 20, 10, 5 euro e le monete da 2 e 1 euro. Nella cassa che era aperta c’erano rimasti solo gli spiccioli. Avevamo lasciato quel denaro in cassa per la mattina dopo».
«Non sappiamo poi come siano entrati - continua Medei - dato che la serratura della saracinesca e quella della porta non sono state forzate quindi probabilmente avranno utilizzato delle apposite chiavi. Non c’è un minimo segno di scasso sulle serrature. Pensiamo che i ladri possono essere entrati nell’esercizio commerciale passando dall’ingresso adiacente alla banca. All’interno del locale, inoltre, non hanno rotto nulla, non hanno neanche forzato la cassa perché l’hanno aperta con la chiave che avevamo lasciata inserita nel cassetto».
I malviventi una volta ripulita la cassa se la sono data a gambe. Con molta probabilità la stessa banda avrebbe tentato di entrare allo snack bar Cristian che è vicino al bar pasticceria pizzeria da Pietro.
I banditi hanno cercato di entrare nel locale, ma non ci sono riusciti. Hanno forzato la serratura elettrica della saracinesca, ma è scattato l’allarme con il sistema antintrusione con fumogeno che ha fatto scappare i ladri a mani vuote per il centro storico di Treia. Si indaga da parte dei carabinieri della stazione di Treia per identificare i malviventi, ma per ora di loro nessuna traccia. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA