Serie di slavine a Sassotetto
​a ridosso degli impianti

Serie di slavine a Sassotetto
a ridosso degli impianti
Serie di slavine a Sassotetto
a ridosso degli impianti
SARNANO - Temperature e situazioni decisamente anomale in questi giorni sui Sibillini.





Sole e temperature sopra i dieci gradi di giorni, gelate notturne e folate di vento incredibili come testimoniato da alcuni video postati su Facebook con la seggiovia - non esattamente leggera - che balla in balia del vento. A complicare il quadro l’altro pomeriggio una serie di slavine ravvicinate che si sono staccate dalla zona della faggeta a Sassotetto nell’area adiacente agli impianti di risalita. Notevole l’ammasso di neve che ha iniziato a muoversi finendo la corsa appena a ridosso delle piste di Sassotetto a quell’ora comunque già chiuse.

Peraltro la zona è anche usata da chi vuol farsi un giro un po’ fuoripista per poi scendere appunto in adiacenza della faggeta. La montagna è stata messa a nudo appunto nella zona sovrastante le piste e pensare che fino a pochi attimi prima della slavina di neve non è che ce ne fosse poca. Sulle piste siamo ancora tra i cinquanta e il metro di neve. Lo squarcio ieri è stato un’attrazione anche da Sarnano visto che quel tratto di montagna è ben visibile anche dal paese. Il distacco è appunto dovuto al rialzo della temperatura ma il fenomeno è destinato ad andare subito in archivio visto che già da domani il meteo indica “una sciabolata artica” con intense precipitazioni nevose. Nessun problema comunque per gli sciatori visto che tutte le piste sono perfettamente innevate e battute e dunque si annuncia un altro weekend nel segno dello sci e delle escursioni sui Sibillini maceratesi, sempre tempo permettendo come del resto è anche l’augurio degli operatori economici del comprensorio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 3 Marzo 2015, 21:26 - Ultimo aggiornamento: 05-03-2015 17:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO