In tre provano a smurare una cassaforte: individuato e denunciato uno dei ladri

In tre provano a smurare una cassaforte: individuato e denunciato uno dei ladri
In tre provano a smurare una cassaforte: individuato e denunciato uno dei ladri
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 01:55

PENNA SAN GIOVANNI - Controlli a tappeto da parte dei carabinieri, topo d’appartamento in azione a Penna San Giovanni identificato e denunciato. Raffica di denunce. Nelle ultime settimane, in concomitanza anche con i giorni di festa, la Compagnia Carabinieri di Tolentino ha incrementato i servizi di controllo del territorio per contrastare i reati, e in particolare i furti in casa. 

 
Nel corso dei servizi, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile sono intervenuti in un supermercato di contrada Rancia, a Tolentino, dove una donna aveva asportato dei generi alimentari che aveva nascosto nella borsa ed era poi passata oltre le casse senza pagare. I carabinieri della stazione di Penna San Giovanni hanno denunciato in stato di libertà un giovane di 23 anni, residente nel fermano, per tentato furto in un’abitazione. Secondo quanto è stato ricostruito dai militari dell’Arma, dopo aver forzato un infisso al piano terra, insieme a due complici, era entrato in una casa, mettendo a soqquadro tutte le camere.

Al piano terra i complici avevano anche tentato di smurare la cassaforte, senza riuscire nell’intento, verosimilmente disturbati dall’arrivo del proprietario. Si erano poi allontanati a bordo di un’automobile, lasciando sul posto numerosi arnesi da scasso, come cacciaviti, punteruoli, mazzette da muratore, dischi da smerigliatrice. Le successive indagini dei militari, attraverso le testimonianze acquisite e l’analisi dei sistemi di videosorveglianza comunali, hanno consentito di individuare e denunciare uno degli autori. Nell’ambito dei controlli i militari della Stazione di Penna San Giovanni hanno individuato un uomo di Fermo, che si trovava nel Comune di Monte San Martino, verificando che era sottoposto a libertà controllata.

Tra le prescrizioni della misura vi è l’obbligo di rimanere nel comune di residenza; pertanto i militari hanno comunicato la violazione all’Autorità giudiziaria competente. Ulteriori denunce sono scattate a Loro Piceno dove i militari hanno controllato un giovane, che ha rifiutato di farsi identificare e di fornire i propri dati e documenti. A Belforte del Chienti, i carabinieri hanno denunciato un uomo per falsità materiale commessa da privati, poiché controllato alla guida ha esibito una patente straniera risultata falsa. I militari hanno proceduto al sequestro del documento e hanno sottoposto il mezzo a fermo amministrativo, oltre a sanzionare l’uomo per guida senza patente. Il personale del Radiomobile ha anche effettuato numerosi controlli nelle ore notturne con l’utilizzo dell’etilometro, per prevenire incidenti stradali, soprattutto presso i luoghi di aggregazione frequentati dai più giovani.

Una donna è stata sanzionata perché risultava al volante con un tasso alcolemico di 0,67 gr/l, mentre un giovane, uscito fuori strada con la propria auto, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza: poiché è stato accertato che era alla guida con un tasso di 1.55 gr/l. Per entrambi è scattato il ritiro della patente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA