Macerata, stangata bollette ai terremotati: non solo gas e luce, in arrivo pure l'acqua

Giovedì 6 Agosto 2020
Macerata, stangata bollette ai terremotati: non solo gas e luce, in arrivo pure l'acqua

MACERATA «Non tutti i gestori hanno ripreso la fatturazione con l’invio delle bollette, altri lo faranno a gennaio, in concomitanza con la scadenza della sospensione prevista per case inagibili ed immobili in zona rossa.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, il contagio nelle Marche arriva dall'estero: ecco da dove e chi lo porta. Positivo un giocatore di baseball

Ubriaco si spoglia nudo in strada, denuncia e multa da 5mila euro: atti osceni e minacce ai poliziotti

L’arrivo della bolletta è sempre possibile per coloro che hanno la casa agibile ricompresa nei comuni del cratere, visto che la sospensione è scaduta ad agosto o ad ottobre dell’anno scorso, a seconda di quando il comune di residenza è stato inserito negli allegati 1, 2 o 2 bis del cratere», così Cristina Tullio di Federconsumatori commenta l’inizio della fatturazione di gas e luce, con l’arrivo delle bollette arretrate sospese negli anni del terremoto, che ha fatto saltare sulla sedia migliaia di persone, che si sono ritrovati arretrati per il gas di diverse migliaia di euro, a seconda della superficie dell’abitazione e dei consumi effettuati.
 
«Il consiglio che mi sento di dare a tutti è quello di controllare bene le bollette, verificando che contengano le agevolazioni e gli sconti previsti per il sisma, con l’apposita voce che deve essere chiaramente specificata e calcolata nell’importo previsto – aggiunge Cristiana Tullio – in alcuni casi abbiamo registrato degli errori, ad esempio sono state spedite una fattura con un numero di serie diverso, da quello riportato nella lettera che annunciava la fattura di conguaglio». Era atteso da tempo l’invio delle bollette sospese per il sisma, per cui sono previsti sconti sugli importi per i primi tre anni dal terremoto, ora la ripresa della fatturazione ordinaria da parte di alcuni gestori, vede le famiglie alle prese con diverse migliaia di euro, in un periodo duro come l’emergenza post Covid. 
La storia
«Si è rivolta a noi una signora con una bolletta di diecimila euro – racconta la referente di Federconsumatori – abbiamo segnalazioni di bollette di diverse migliaia di euro, dipende dal livello dei consumi e dalla superficie dell’abitazione, con la signora siamo andati a conciliazione, chiedendo la rateizzazione dell’importo». Intanto in diversi comuni, tra cui Camerino, in cui il servizio idrico è gestito dalla municipalizzata di Tolentino, l’Assm riprende il pagamento delle bollette dell’acqua. 
L’acqua
I cittadini di Camerino riceveranno la prima bolletta che riguarda i consumi dal gennaio 2016 al dicembre 2019 con scadenza di pagamento al 30 settembre prossimo. Le fatture conterranno il calcolo dei consumi, in esse sono state applicate le agevolazioni tariffarie previste dall’Autorità di regolazione per Energia reti e ambiente (Arera) che, per i soggetti beneficiari, ha disposto l’azzeramento di tutte le componenti tariffarie (acquedotto, fognatura e depurazione) e delle componenti Ui di perequazione per tre anni dalla data del sisma. Con la fattura è stato effettuato anche il conguaglio degli importi relativi al periodo precedente le agevolazioni e oggetto di sospensione di pagamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA