Macerata, perseguita l'ex fidanzata e dall'indagine si scopre che spaccia cocaina: arrestato

Giovedì 21 Maggio 2020
Macerata, perseguita l'ex fidanzata e dall'indagine si scopre che spaccia cocaina: arrestato

MACERATA - Incastrato dalla sua vittima, finisce in carcere. Gli agenti della Squadra Mobile di Macerata hanno arrestato e rinchiuso in carecere un albanese di 37 anni, gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, in materia di sostanze stupefacenti e contro la persona. L’accusa nei suoi confronti è quella di aver spacciato molte dosi di cocaina.

LEGGI ANCHE:
Ceriscioli e Bonaccini firmano il via libera tra Marche e Romagna: attesa per Abruzzo, Lazio, Toscana e Umbria

Spesa al supermarket con le banconte false 50 euro: ragazzo incastrato dalla cassiera

Tutto era nato da una denuncia fatta da una giovane maceratese. La donna raccontò di essersi avvicinata a lui a causa di una sua dipendenza dalla cocaina. Il rapporto poi si trasformò in una vera e propria relazione e dopo poche settimane in un incubo. Lui avrebbe più volte picchiato la compagna e quando lei era riuscita a lasciarlo avrebbe iniziato a perseguitarla. Da quell’indagine per stalking e lesioni partì un altro filone per ricostruire l’attività di spaccio posta in essere dall’albanese. Dagli accertamenti compiuti gli investigatori riuscirono a scoprire che in un periodo di otto/nove mesi, erano state effettuate centinaia di cessioni di sostanze stupefacenti ad altrettanti assuntori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA