Ambulanti abusivi, merce con marchi fasulli o pericolosa: raffica di sequestri e denunce della Finanza

Venerdì 18 Giugno 2021
Macerata, ambulanti abusivi, merce con marchi fasulli o pericolosa: raffica di sequestri e denunce della Finanza

MACERATA - Raffica di controlli da parte della Finanza: con l’inizio dell’estate le attività illecite collegate all’abusivismo commerciale, alla minuta vendita di prodotti contraffatti o non sicuri iniziano a rifiorire, con particolare intensità lungo il litorale. Le Compagnie di Macerata e Civitanova e la Tenenza di Porto Recanati, che nel corso di questa prima settimana hanno concluso 6 interventi sequestrando circa 300 articoli contraffatti (scarpe, occhiali da sole e costumi da bagno maschili) e oltre 5.000 prodotti non conformi alle norme dettate dal codice al consumo.

Africano all'autorità portuale, Acquaroli al Ministro: «Subito la nomina». Rabbia Pd: «Giochi poco trasparenti»

Un responsabile è stato denunciato alla locale A.G. per le violazioni di cui agli artt. 474 e 648 del Codice Penale, per aver commercializzato prodotti contraffatti, tre persone sono state segnalate per aver posto in vendita prodotti non conformi alle norme contenute nel codice al consumo e altre due soggetti sono stati segnalati al Sindaco di Porto Recanati per aver esercitato l’attività di commercio itinerante nella spiaggia libera o in concessione, senza essere in possesso delle autorizzazioni commerciali. Le posizioni dei responsabili saranno ulteriormente approfondite anche dal punto di vista fiscale.

Coronavirus, nelle Marche 28 nuovi positivi: metà sono contagiati da amici e parenti. Oggi un decesso/ I numeri delle regioni

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA