Campo della Vittoria, in partenza il restyling da 1,9 milioni di euro: ecco la situazione degli altri impianti cittadini

Lunedì 13 Dicembre 2021 di Mauro Giustozzi
Campo della Vittoria in partenza il restyling da 1,9 milioni di euro: ecco la situazione degli altri impianti cittadini

MACERATA -  Fine 2021 col risiko degli impianti sportivi cittadini oggetto di lavori che si stanno concludendo o che stanno per partire. Nel primo caso interessati sono il campo del rione Pace, il ‘San Giuliano’ e quello di Collevario che presto sarà intitolato alla memoria di Tonino Seri indimenticato talent scout del calcio biancorosso.

 

Nel secondo l’imminente apertura del cantiere per la rigenerazione del monumentale stadio della Vittoria, i cui lavori potranno iniziare non appena gli altri due campi di quartiere avranno la piena agibilità per allenamenti e partite. 


Al “San Giuliano” le opere previste sono in dirittura di arrivo: l’impresa sta ultimando l’intaso del terreno e i lavori alla fognatura e gli spogliatoi che sono stati rigenerati. Il campo è prossimo all’inaugurazione e quindi all’utilizzo per il campionato che vi disputa la Vigor Macerata. L’intervento, che ha avuto un costo di 430mila euro, ha riguardato la sostituzione del manto deteriorato con una superficie in erba sintetica con adeguamento del campo da gioco e degli impianti tecnici. A Collevario, invece, l’intervento effettuato (manca solo l’omologazione della Figc) consentirà la disputa delle gare del campionato di Promozione alla Cluentina ed è costato 35.500 euro. È stata allestito uno spazio riservato al pubblico, per 200 spettatori, realizzato lungo il lato ovest dell’impianto così da essere separato dal percorso che conduce agli spogliatoi dei giocatori e degli arbitri.

Opere di adeguamento hanno interessato anche il fondo in sintetico che è stato “ricaricato” adeguatamente: questo secondo intervento è costato 27mila euro. «E’ un momento in cui sono davvero numerosi i lavori che si stanno realizzando, sono vicini alla conclusione o stanno per partire – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori- e questo non può che essere un bene per la città perché a fronte di qualche difficoltà momentanea dovuta a spazi non utilizzabili dalle società sportive in futuro ci ritroveremo impianti moderni, funzionali, in grado di soddisfare le aspettative delle società e dei giovani». 


«In questa fase, peraltro - continua Marchiori - stiamo lavorando anche su degli incastri per consentire alle squadre di calcio i cui impianti sono interessati dagli interventi di ristrutturazione di continuare comunque l’attività agonistica. Per questo motivo, ad esempio, i lavori al campo dei Pini nel cuore della città si avvieranno non appena torneranno disponibili il campo della Pace e quello di Collevario per “scaricare” su questi impianti parte dell’attività che viene svolta nel monumentale stadio cittadino».

La ristrutturazione più attesa, e anche più complicata perché si andrà a mettere mano non solo ad uno stadio ma ad un monumento simbolo della città, riguarderà il campo della Vittoria con lavori di recupero, restauro e rigenerazione per 1,9 milioni di euro, somma interamente finanziata dalle risorse del fondo “Sport e periferie”. Il progetto prevede il recupero del complesso sportivo col restauro degli elementi architettonici di pregio della tribuna, delle gradinate, delle balaustre, dei muri perimetrali e dei cancelli. Prevista anche il riassetto di tutti i percorsi interni al parco con delle installazioni. Non solo: l’amministrazione comunale guarda anche agli impianti minori o di quartiere. «Nei prossimi giorni verrà anche rigenerato il campetto di Villa Potenza, in via Palatucci, conclude Andrea Marchiori - sarà sostituito il fondo sintetico, utilizzando l’erba recuperata dal campo della Pace, quindi senza costi di acquisto ma solo di manodopera, evitando lo smaltimento del materiale con beneficio ambientale». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA