Rapinatore latitante finisce in manette. Bloccato dalla polizia durante un controllo a Civitanova

Martedì 28 Settembre 2021
Una Volante

CIVITANOVA - Nella notte tra domenica e lunedì, nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di controllo del territorio, intorno alle 3, una pattuglia del commissariato di pubblica sicurezza di Civitanova Marche, ha fermato un’auto a bordo della quale viaggiavano quattro cittadini stranieri.

 

Dai successivi controlli effettuati è emerso che uno di questi, un 47enne di origini marocchine, era ricercato perché su di lui gravava un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bologna. L’uomo, infatti, era stato condannato in via definitiva alla pena di 2 anni e 3 mesi per porto d’armi abusivo e rapina.


Il nordafricano, che era sempre riuscito a sottrarsi alla cattura spostandosi continuamente sul territorio nazionale, è stato accompagnato nella sede del commissariato di polizia e, dopo l’attività di rito, davanti ai suoi occhi si sono aperte le porte del carcere di Fermo. L’operazione, come detto, è stata messa a segno dal personale del commissariato, guidato dal dirigente Fabio Mazza. La polizia ha ulteriormente potenziato l’attività di controllo del territorio. Un impegno finalizzato a prevenire e reprimere i cosiddetti reati di natura predatoria, come i furti e le rapine. Ma anche per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA