Chiude e riapre la ditta di abbigliamento per non pagare mezzo milione di tasse: sequestrati 36mila euro in contanti

Mercoledì 22 Settembre 2021
Chiude e riapre la ditta di abbigliamento per non pagare mezzo milione di tasse: sequestrati 36mila euro in contanti

CIVITANOVA - Un mancato versamento delle imposte sui redditi per oltre 481mila euro: è quanto emerso da un‘indagine della Guardia di finanza di Civitanova nei riguardi di una ditta individuale che opera nel confezionamento in serie di abbigliamento. I militari della Compagnia civitanovese hanno riscontrato che la ditta individuale, dopo aver maturato tale debito erariale, ha cessato l’attività commerciale. Tuttavia, è emerso che a seguito della cessazione, nei locali in uso alla “vecchia” ditta, ne è subentrata una nuova ditta, anch’essa operante nel confezionamento in serie di abbigliamento, con una forza lavoro e un pacchetto clienti e fornitori risultati pressoché uguali alla cessata. Sotto il coordinamento dell’autorità giudiziaria maceratese le Fiamme Gialle hanno eseguito una perquisizione dell’attività commerciale. L’attività condotta con l’ausilio dell’unità cinofila antivaluta della Compagnia Pronto Impiego di Ancona, si è conclusa col rinvenimento di 36.800 euro in contanti, sequestrati in quanto ritenuti pertinenti al reato fiscale in esame.


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA