Devastati i giochi al Varco sul mare, l'ira dell'assessore Cognigni: «Prenderemo presto i baby vandali»

Devastati i giochi al Varco sul mare, l'ira dell'assessore Cognigni: «Prenderemo presto i baby vandali»
Devastati i giochi al Varco sul mare, l'ira dell'assessore Cognigni: «Prenderemo presto i baby vandali»
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Marzo 2022, 08:20

CIVITANOVA  - Baby vandali in azione nella notte distruggono con una spranga di ferro i giochi per bambini nell’area verde nei pressi del Varco sul Mare. I responsabili saranno identificati, denunciati e dovranno ripagare le spese. L’atto vandalico, infatti, è stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza funzionanti nel parco.

 

«Si tratta di un atto inaccettabile e inqualificabile, che danneggia tutte le famiglie alle quali il Comune ha dedicato investimenti per realizzare questi giochi. Saremo intransigenti», ha detto l’assessore alla Sicurezza e al decoro urbano Giuseppe Cognigni. 


L’episodio è avvenuto un paio di settimane fa e nel mirino di due ragazzini sono finiti due giochi per bambini che si trovano nell’area verde adiacente al Varco sul Mare, nelle vicinanze di un ristorante e a due passi dal lungomare Piermanni. Secondo quanto è stato ricostruito dagli agenti della polizia locale, guidati dalla comandante, Daniela Cammertoni, due giovanissimi, di notte, hanno preso un bastone di ferro e senza alcun motivo, se non quello di compiere un vandalismo, i sono accaniti e hanno distrutto due attrezzature ludiche posizionate solo di recente dall’amministrazione comunale che, in questi mesi, ha ultimato una serie di operazioni di restyling, programmate proprio dall’assessore Giuseppe Cognigni, nei vari parchi nelle e aree verdi di Civitanova, dal centro alla periferie. 
In seguito all’atto vandalico, le attrezzature sono state transennate con del nastro segnaletico e subito sono scattate le indagini da parte degli agenti della polizia locale per identificare i responsabili di tale atto di vigliaccheria che danneggia, in primis, i bambini che vanno a giocare in quel parco accompagnati dai loro familiari.

«Ci siamo messi subito in azione per risalire agli autori del gesto – ha spiegato l’assessore Giuseppe Cognigni – Non accetto in alcun modo questo tipo di comportamento, sono profondamente arrabbiato, perché si vanifica un lavoro importante per migliorare non solo l’immagine della città, ma anche la sua vivibilità. I parchi della città sono videosorvegliati e la scena, dunque, è stata immortalata dalle telecamere che sono presenti anche in quell’area». 


«L’amministrazione comunale - ha continuato l’assessore - investe molte risorse per rendere bella ed accogliente la città, per eliminarne le sacche di degrado e poi arrivano questi ragazzini che distruggono dei giochi pensati per i bambini e per le famiglie, devastano zone destinate alla socializzazione. È un atto di inciviltà e di grande maleducazione. Dopo l’identificazione, saranno denunciati. Non si faranno sconti, l’amministrazione comunale ha deciso di andare fino in fondo perché non è giusto. I genitori di questi ragazzi dovrebbero insegnare ai loro figli come vivere» ha concluso l’assessore al Decoro urbano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA