Non può avvicinarsi alla ex, lo trovano incappucciato e con un cutter vicino alla casa di lei: arrestato

Giovedì 15 Ottobre 2020

SERRAVALLE DEL CHIENTI  – Rintracciato e arrestato dai carabinieri di Camerino un 27enne accusato perseguitare la ex moglie. I militari dell’Arma hanno fermato R.V., macedone, residente a Muccia, per notificargli il provvedimento restrittivo emesso dal tribunale di Macerata.

I fatti si riferiscono alla serata dell’8 ottobre scorso, quando una pattuglia del comando compagnia di Camerino in servizio di pattuglia è stata inviata dalla centrale operativa a Montagnano per la segnalazione di un cittadino che aveva notato un uomo incappucciato girovagare vicino a una abitazione. Arrivati sul posto i militari hanno rintracciato l’uomo incappucciato che si era nascosto nel locale autoclave, tra due botti.  I carabinieri quando lo hanno identificato si sono resi conto che su di lui gravava un divieto di avvicinamento a meno di 500 metri dai luoghi frequentati dalla ex moglie, una italiana di 29 anni, che vive in quell’abitazione. Durante la perquisizione personale addosso al 27enne i carabinieri hanno trovato  anche un cutter. Il macedone è stato denunciato perché in quel momento non sussisteva la flagranza di reato per gli atti persecutori. Ma l'inchiesta su di lui è andata avanti e il tribunale ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai carabinieri di Camerino ieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA