Scuola di innovazione Umbria-Marche: consegnati i primi diplomi agli studenti

Domenica 22 Maggio 2022 di Lolita Falconi
Scuola di innovazione Umbria-Marche: consegnati i primi diplomi agli studenti

APIRO  - Cerimonia di consegna degli attestati agli studenti e alle studentesse che hanno partecipato ai primi due corsi della Scuola di innovazione territoriale Umbria Marche (Situm). L’iniziativa si è svolta ieri all’Abbazia di Sant’Urbano di Apiro. Il progetto è frutto della collaborazione fra l’Università degli Studi di Perugia e l’Università Politecnica delle Marche, le Camere di Commercio di Umbria e Marche, la Bper Banca, e ha come finalità la creazione di un “ponte” tra la richiesta di competenze e di persone del mondo delle imprese e degli operatori economico-sociali e i percorsi formativi degli atenei. 

 

 
L’incontro è stato aperto dai “Situm Pioneers”, ovvero dalle testimonianze di alcuni dei ragazzi e delle ragazze che hanno partecipato ai corsi - Sustainable Development: Strategie e strumenti per lo sviluppo dei territori e Human Centric Manufacturing: Metodi e strumenti per la meccanica 4.0 con approfondimento di Umanesimo - e sono quindi stati protagonisti di questa inedita avventura formativa. A loro sono seguiti i coordinatori dei due corsi, rispettivamente il Prof. Carlo Bollino (Unipg) e Nicola Paone (Univpm). 


Sono quindi intervenuti i Rettori Maurizio Oliviero dell’Università degli Studi di Perugia e Gian Luca Gregori dell’Università Politecnica delle Marche hanno anche annunciato una novità, ovvero la futura partecipazione al progetto Situm dell’Università degli Studi dell’Aquila. Peraltro alla cerimonia era presente il Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila, Edoardo Alesse. Hanno portato il loro saluto anche Gino Sabatini, Presidente della Camera di Commercio delle Marche e Giuseppe Marco Litta, responsabile direzione territoriale Centro est di Bper Banca che ha supportato il progetto con le borse di studio.

Presenti alcune delle imprese che hanno aperto le loro porte ai giovani e alle giovani dei due corsi inter-universitari, appositamente organizzati e svolti in stretta collaborazione con le più importanti realtà imprenditoriali del territorio Umbro-Marchigiano, facendo leva, dunque, su interdisciplinarità, imprenditorialità, apertura, innovazione, sostenibilità, qualità della vita, salute. 

Ultimo aggiornamento: 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA