Francesca Neri e il dolore della malattia a Verissimo: «Mio figlio non c'è stato ma lo ha fatto per proteggersi»

Lunedì 4 Ottobre 2021
Francesca Neri, il racconto della malattia a Verissimo

Francesca Neri ospite a Verissimo racconta le difficoltà della malattia che l'ha colpita, la cistite interstiziale. Una patologia che le ha cambiato la vita, costringendola a restare chiusa dentro una stanza di casa sua e che lei racconta in un libro "Come carne viva". La malattia ha messo a dura prova il rapporto con suo figlio e con suo marito Claudio Amendola.

Francesca Neri, la malattia e l'«idea del suicidio»

«Mio figlio non c'è stato ma è giusto così perchè lo ha fatto per proteggersi. Neanche io ci sono stata», con queste parole Francesca Neri ripercorre il difficile rapporto con suo figlio Rocco durante i momenti più duri della malattia. Fondamentale per lei la vicinanza di Claudio Amendola, «lui dice di averlo fatto per dovere -dice l'attrice- ma non era un dovere, si è trattato di emozioni».

Francesca Neri soffre di una malattia cronica, la cistite interstiziale. «Ho accarezzato l’idea del suicidio. Ho passato mesi a giocare a burraco online di notte. Il mio lockdown è durato tre anni. E quando è arrivato per tutti, con la pandemia, sono stata meglio perché condividevo la situazione degli altri», ha raccontato. Suo marito, Claudio Amendola, 58 anni, qualche giorno fa in tv si è commosso per il coraggio della compagna: «Francesca fa fatica. Ha combattuto con se stessa, col suo fisico, con il suo corpo. E quando sei una persona molto intelligente riesci a trovare anche nella malattia, nello star male, un motivo per cercare della forza per poi star bene. Quando non è una malattia chiara, quando non hai una cosa che riesci a riconoscere, ma hai una difficoltà nel vivere le tue giornate, una difficoltà fisica perché è un dolore fisico enorme cerchi in qualche modo di capire».

LEGGI ANCHE

Claudio Amendola scoppia in lacrime a Verissimo: «Mia moglie Francesca ha una malattia, un dolore fisico enorme»

Cos'è la cistite interstiziale

Non c’è una cura, ma si possono solo trattare i sintomi grazie ai farmaci e a uno stile di vita adeguato. La cistite interstiziale nota anche come “sindrome della cistite dolorosa”, che ha colpito Francesca Neri, provoca un dolore sopra la vescica, alla pelvi o alla parte inferiore dell’addome. Causa un bisogno quasi continuo di andare in bagno e urinare e spesso si associa all’incontinenza. Si assottiglia lo strato protettivo della vescica e le sostanze irritanti che si trovano nelle urine ne aggrediscono le pareti e fanno scoppiare l'infiammazione. Le sue cause oggi sono sconosciute.

LEGGI ANCHE

La malattia nascosta di Francesca Neri: «Ho pensato anche al suicidio»

La cisitite interstiziale colpisce a qualsiasi età, ma per 9 casi su 10 tocca le donne, soprattutto quelle tra i 20 e i 50 anni. All’inizio ha gli stessi sintomi della cistite infettiva, con dolore e stimolo di andare in bagno. Ma quando le analisi sono negative e, a una cura di antibiotici, non c’è alcun miglioramento, bisogna accantonare l’ipotesi più frequente, cioè quella della cistite infettiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA