Giro di vite contro la movida violenta, scattano denunce e multe della polizia sulla costa

Giro di vite contro la movida violenta, scattano denunce e multe della polizia sulla costa
Giro di vite contro la movida violenta, scattano denunce e multe della polizia sulla costa
di Pierpaolo Pierleoni
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Luglio 2022, 16:39

FERMO - Un weekend di controlli senza tregua, sul litorale, ma anche in alcuni Comuni fermani collinari recentemente interessati da fenomeni criminosi. Ben 62 posti di controllo, che hanno fermato e verificato i documenti di 900 persone e 650 veicoli, oltre a 16 esercizi pubblici.

Controlli straordinari disposti dal questore

I servizi straordinari sono stati disposti dal questore di Fermo, Rosa Romano, sono partiti dal 12 luglio scorso, proseguendo lo scorso fine settimana, tra Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Montegranaro e Fermo, con particolare attenzione alla zona di Lido Tre Archi, area costantemente sotto la lente delle forze dell’ordine. A coordinare gli interventi la dirigente della squadra mobile, Maria Raffaella Abbate, insieme al sostituto commissario Gaetano Ramini. In campo le pattuglie di questura, carabinieri, guardia di finanza, reparto prevenzione crimine di Pescara e per Porto Sant’Elpidio la polizia locale.

Nel mirino la movida violenta 

L’obiettivo era quello di contrastare la violenza in luoghi pubblici, sovente con il coinvolgimento di giovani minorenni e gli assembramenti di extracomunitari, in più occasioni coinvolti in episodi di microcriminalità. A Montegranaro intensificati i controlli contro i fenomeni di spaccio e consumo di droga, i reati contro il patrimonio e le risse tra giovani del posto. Complessivamente ben 101 le sanzioni al Codice della strada per i veicoli fermati. In 7 casi sono state sequestrate le vetture per guida senza patente o mancanza di copertura assicurativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA