Mancano pediatri in ospedale e alla guardia medica: l'Area Vasta si affida ad una cooperativa

Mancano pediatri: l'Area Vasta si affida ad una cooperativa
Mancano pediatri: l'Area Vasta si affida ad una cooperativa
di Francesca Pasquali
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Luglio 2022, 03:10

FERMO - Scarseggiano i pediatri all’ospedale Murri e l’Area vasta 4 proroga al 31 gennaio l’appalto per la guardia medica. Nel frattempo, dà mandato all’ex direttore medico ospedaliero facente funzione, Luca Polci, e alla primaria di Pediatria, Luisa Pieragostini, di predisporre il bando per assumere nuovi pediatri.

Nel Fermano, la penuria di medici per bambini si acuisce di anno in anno. L’appalto a Novamedica, cooperativa sociale di Bologna, era stato prolungato già il 2 febbraio e il 5 aprile. L’ultima proroga è scaduta il 30 giugno. Una settimana prima, l’Av4 ha deciso l’ulteriore rinnovo, «indispensabile a garantire il servizio e le connesse prestazioni sanitarie», che all’Asur fermana costerà 240.334 euro (206mila per quest’anno e 34.334 per il prossimo). 

La proroga

La nuova proroga dovrà garantire la copertura fino al «superamento della gravissima e abnorme carenza di personale, visto l’infruttuoso esperimento di tutti gli istituti normativamente previsti». Come il concorso di maggio dell’anno scorso, andato a vuoto. «Stante il protrarsi dell’emergenza relativa alla carenza di personale, si ritiene indispensabile estendere ulteriormente il servizio di guardia pediatrica», si legge nella determina a firma del direttore dell’Av4, Roberto Grinta. «La durata dell’estensione – prosegue il documento – dovrà tenere conto sia dei ragionevoli vincoli organizzativi dell’aggiudicatario, nella gestione e programmazione del proprio personale, sia soprattutto dei tempi presunti di progettazione, indizione ed espletamento della nuova gara d’appalto». Che è la seconda questione. La delibera prevede, infatti, anche la formazione di un gruppo di progettazione per predisporre la documentazione per la nuova gara per la guardia medica pediatrica, valida per le cinque aree vaste delle Marche. Il gruppo è formato da Polci (coordinatore) e Pieragostini, che avranno un mese e mezzo per portare a termine il lavoro. Il 31 maggio, invece, era stato nominato un altro gruppo di progettazione, in quel caso per la gara per la guardia medica del pronto soccorso, pure quella valida per tutta l’Asur. «Tale iniziativa – si legge nella delibera di Grinta –, nel confermare la legittimità delle procedure di appalto aventi ad oggetto servizi sanitari ospedalieri in costanza di emergenza di reperimento del personale, circoscriveva, tuttavia, l’oggetto del futuro appalto centralizzato alla sola area dell’emergenza (pronto soccorso), escludendo l’area pediatrica, pure di interesse dell’Av4». «Per tale ragione, stante il protrarsi dei presupposti di fatto (carenza del personale), nonché la necessità di procedere a nuovo affidamento, si ritiene necessario, oltre che legittimo, nominare un gruppo di progettazione di Area Vasta 4 dedicato al solo servizio di guardia medica pediatrica». E precisa che «si procederà ad affidamento di valore complessivo inferiore alla soglia comunitaria prevista per i servizi socio-sanitari, pari a 750mila euro con conseguente attribuzione della competenza all’area vasta stessa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA