Dirigente contagiato dal Covid alla cena: in quarantena tutta la squadra giovanile. Scuola: altre classi in isolamento

Dirigente contagiato dal Covid alla cena: in quarantena tutta la squadra giovanile. Scuola: altre classi in isolamento
Dirigente contagiato dal Covid alla cena: in quarantena tutta la squadra giovanile. Scuola: altre classi in isolamento
di Francesca Pasquali
4 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Ottobre 2020, 02:45

FERMO - Il Covid fa tremare il mondo dello sport. Saranno effettuati nelle prossime ore i tamponi ai calciatori della Primavera Berretti della Fermana.

Martedì sera, la società aveva comunicato una positività nello staff del settore giovanile della Fermana. Si tratterebbe di un dirigente che avrebbe contratto il virus durante una cena. Il contagio potrebbe essere collegato a quelli del sindaco e di alcuni membri dell’amministrazione comunale.

La squadra è stata messa in quarantena precauzionale, insieme allo staff tecnico. In tutto, circa venticinque persone che, a breve, saranno sottoposte a tampone. Nei giorni scorsi, la squadra s’era allenata regolarmente e sabato aveva giocato un’amichevole con la Berretti Matelica. 

Le scuole
Salgono, intanto, a nove le classi in quarantena nel Fermano. Chiusa, da ieri, la quinta elementare di Cascinare, dopo che un alunno è risultato positivo. Alunni in quarantena in attesa di fare il test. In isolamento anche una prima media dell’Isc di Montegiorgio. Tutti negativi, per fortuna, i primi tamponi della prima media di Rapagnano. Si aspetta, invece, il responso di quelli della materna. «La fase è complicata. Rispettiamo tutti le regole. La situazione è sotto controllo, speriamo resti così», dice il sindaco Remigio Ceroni. Attesi a breve anche gli esiti dei primi tamponi degli studenti della prima media di Casette d’Ete. Sono tutti negativi al primo controllo gli alunni della prima elementare Capoluogo di Montegranaro, dove, nei giorni scorsi, un’insegnante era risultata positiva. Negative al secondo tampone le altre due maestre che oggi torneranno a scuola. «C’è stata una grande responsabilità da parte delle famiglie. Si sono fidate della scuola e delle istituzioni. Comunicazioni tempestive e trasparenti hanno fatto sì che non si generasse panico», il commento della sindaca Ediana Mancini. In isolamento precauzionale anche i piccoli di una classe della materna “Peter Pan” di Porto Sant’Elpidio, per i quali è atteso a breve l’esito del tampone, e di una quarta Ragioneria dell’Iiss “Urbani”. Oggi gli studenti faranno il test. Sempre oggi, per loro, partirà la didattica a distanza. «Stiamo facendo un lavoro di informazione con i ragazzi – fa sapere il preside Roberto Vespasiani –, perché, sui social, possono sprigionarsi le peggiori bassezze nei confronti dei contagiati».
I tamponi
Tutti negativi al primo tampone gli studenti della terza A della media “Da Vinci – Ungaretti” di Fermo. Entro sabato, dovranno fare il secondo e, se l’esito sarà negativo, lunedì potranno tornare a scuola. Intanto, fanno lezione da casa. «Ci siamo schierati – spiega la dirigente Maria Teresa Barisio – a favore della famiglia della studentessa positiva, perché, in certe situazioni, possono scattare meccanismi da untore. Abbiamo preferito dare subito la notizia, per evitare voci non vere. C’è stata un po’ di psicosi tra i genitori, perché, prima, alcuni avevano atteggiamenti “no-Covid”». «La scuola fa la sua parte – prosegue la preside –, ma bisogna fare in modo che le regole vengano rispettate sempre, anche nel weekend». In totale 170 alunni in quarantena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA