Lanciano, rapina in villa: arrestati tre romeni
stavano per partire​ con l'auto usata per l'assalto

Coniugi seviziati, arrestati tre romeni: stavano per partire con l'auto usata per l'assalto
Coniugi seviziati, arrestati tre romeni: stavano per partire con l'auto usata per l'assalto
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Settembre 2018, 09:39 - Ultimo aggiornamento: 10:31

A una svolta le indagini sulla rapina di Lanciano. I carabinieri hanno arrestato tre rumeni, che stavano per partire con l'auto usata per l'assalto alla villa di Carlo Martelli e Niva Bazzan. Avevano addosso circa 3.400 euro. Uno dei rumeni, intorno alle 10, è stato portato al Commissariato, probabilmente per l'interrogatorio.

Rapina Lanciano, la donna sequestrata: «Urlavano e mi hanno tagliato l’orecchio, ma li perdono»



Ieri è stata registrata una testimonianza fondamentale. Quella di un uomo che è stato vittima della banda nei mesi scorsi. «Anche se ho visto solo occhi dietro un cappuccio e voci, tutto combacia: il capo forse è un pugliese, e gli altri sono dell’Est Europa». Il commerciante Massimiliano Delle Vigne ha ricordato il pestaggio subito nella sua villa a Santa Maria Imbaro, alle porte di Lanciano. Brutali analogie con l’assalto fatto a Carlo Martelli e sua moglie Niva Bazzan, mutilata all’orecchio destro.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA