Assalto alla Eurocom, trovato il furgone usato per la fuga. Dieci le auto (rubate) per sbarrare la strada

Assalto alla Eurocom, trovato il furgone usato per la fuga. Dieci le auto (rubate) per sbarrare la strada
Assalto alla Eurocom, trovato il furgone usato per la fuga. Dieci le auto (rubate) per sbarrare la strada
di Sabrina Marinelli
4 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Dicembre 2022, 04:10 - Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 07:55

MONTEMARCIANO - Un commando di circa 10 banditi ha preso d’assalto il deposito della Eurocom di Montemarciano per rubare telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici. Il bottino è ancora in corso di quantificazione. Il colpo da film, studiato nei minimi dettagli, è avvenuto tra le 4 e le 5 dell’altra notte. Il magazzino della Eurocom si trova in via Maestri del Lavoro, alla Gabella. Proprio come avvenuto il 27 maggio scorso ai danni della stessa attività, i ladri hanno rubato ben 11 veicoli per posizionarli in punti strategici, così da bloccare la viabilità e hanno sparpagliato dei chiodi sull’asfalto dopo il loro passaggio. L’unica variante, questa volta, è stata quella delle lavatrici. Diversi residenti, infatti, si sono ritrovati ieri mattina gli elettrodomestici davanti al passo carrabile, che impediva loro di uscire con la macchina.


La refurtiva


Nel furgone utilizzato per scappare dopo il furto, usato per caricare la refurtiva, avevano trovato le lavatrici che hanno deciso di utilizzare in modo da impedire ai residenti di uscire di casa e intralciare il loro piano criminale. Il furgone era stato rubato a Montemarciano a un’azienda che vende elettrodomestici. E’ stato ritrovato nelle campagne della zona sud di Senigallia. Qui devono aver caricato la refurtiva in un altro mezzo con cui si sono dati alla fuga. Diverse auto sono state posizionate per bloccare la circolazione, due sotto il ponte di via Molinello per entrare a Gabella e in molte altre strade. Per raggiungere Marina si poteva passare solo dalla Marcianella, quasi al confine con Marzocca. Probabilmente la stessa strada fatta dai banditi in fuga. In totale sono stati rubati 11 veicoli di cui dieci in provincia di Ancona e uno in quella di Lodi. Tutti sono stati abbandonati sul posto. I carabinieri della Compagnia di Senigallia, guidati dal capitano Francesca Romana Ruberto, in poche ore hanno visionato i filmati delle telecamere dell’azienda e di altre in zona. Fino a ieri sono riusciti a verificare che i banditi erano circa dieci.

 

I banditi hanno sfondato il cancello

Per entrare hanno utilizzato uno dei veicoli rubati, sfondando prima il cancello e poi l’ingresso del magazzino della Eurocom, dove comunque è rimasto del materiale. Non hanno preso tutto ma non è chiaro se mirassero solo a determinata merce o se non abbiano fatto in tempo a svuotarlo. Disagi si sono verificati per la viabilità anche ieri mattina ma era necessario, ai fini delle indagini che sono in corso, controllare tutti i veicoli prima di spostarli. «Stavo tornando a casa dopo un turno di lavoro notturno – racconta Fabrizio Capilupo, guardia giurata di Senigallia che lavora a Jesi –, quando mi sono trovato lungo la provinciale sbarrata da due auto. Ho pensato a un incidente poi quando mi sono avvicinato ho capito subito, avendo visto i tondini di ferro piegati a terra con la punta rivolta verso l’alto. Ho spostato la mia macchina in sicurezza e chiamato il 112. Erano le 5.23. Mi hanno passato i carabinieri, che erano già al corrente del furto. In attesa che arrivassero ho deviato il traffico».

Assalto all'Eurocom di Montemarciano, in azione dieci banditi: sulle tracce della banda con l'aiuto delle telecamere

Ha inoltre impedito agli autisti di alcuni Tir, rimasti bloccati, di spostare le auto lasciate aperte, sapendo che i militari avrebbero dovuto fare i rilievi al loro interno. Avrebbero rischiato, infatti, di inquinare eventuali prove per risalire ai responsabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA