Mattia Caruso, fermata la fidanzata Valentina: ha confessato. «L'ho ucciso con una coltellata»

Mattia Caruso, ucciso con una coltellata al cuore: fermata la fidanzata Valentina
Mattia Caruso, ucciso con una coltellata al cuore: fermata la fidanzata Valentina
2 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Settembre 2022, 15:01

È stata fermata la fidanzata di Mattia Caruso, Valentina Boscaro, per l'omicidio del 30enne. Accoltellato a morte nella notte tra domenica e lunedì, l'uomo era morto a causa delle ferite. Questa la svolta nelle indagini relative alla morte del 30enne di Albignasego, ucciso con una profonda coltellata al cuore.

Il racconto della fidanzata suscitava dubbi

Diversi i punti oscuri su cui Procura e carabinieri stavano indagando. La sera di domenica 25 settembre Caruso era ai Laghi di Sant'Antonio con la fidanzata. È stata lei a raccontare agli inquirenti cosa sarebbe accaduto quella notte, un racconto che ha subito suscitato diversi dubbi.

Stando a quanto riferito da Boscaro, Caruso si sarebbe allontanato con un estraneo mentre lei era in auto. Sarebbe stato accoltellato per poi risalire in macchina e percorrere qualche chilometro prima di morire, fermandosi in via dei Colli. Lei, ha detto, non si sarebbe accorta che il fidanzato sanguinava.

La fidanzata ha confessato

La ragazza è stata fermata dai Carabinieri con l'accusa di omicidio: era stata proprio la ricostruzione del fatto raccontata dalla giovane a non convincere gli investigatori. L'omicidio sarebbe avvenuto nel corso di una lite. La donna avrebbe alla fine ammesso davanti al pm, nell'interrogatorio in caserma, di averlo ucciso con un coltello a serramanico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA