Scattano i nuovi colori Covid: mezza Italia arancione: ecco le regole. Da sabato cambiano i divieti

Lunedì 1 Marzo 2021 di Alessandra Severini
Scattano i nuovi colori Covid: mezza Italia arancione: ecco le regole. Da sabato cambiano i divieti

Scatteranno dal 6 marzo le nuove regole contenute nel Dpcm che verrà firmato oggi o al più tardi domani, il primo del premier Mario Draghi. Le nuove misure resteranno in vigore per un mese dunque anche per Pasqua e Pasquetta. Nella strategia del nuovo esecutivo però c'è anche l'accelerazione della campagna di vaccinazione: si punta a raggiungere tra le 300mila e le 500mila somministrazioni al giorno ad aprile. Da oggi intanto Lombardia, Marche e Piemonte passano in arancione, Basilicata e Molise in rosso, mentre la Sardegna sarà zona bianca. I dati dei contagi non lasciano ben sperare: ieri ne sono stati registrati 17.455 con un indice di contagio in salita al 6,8%.

 

 

 

SPOSTAMENTI Il divieto di spostamento tra le Regioni è valido per ora fino al 27 marzo ma è possibile che venga prorogato per le festività pasquali. È consentito recarsi nelle seconde in zona gialla o arancione (anche se si trovano fuori regione) solo ad un nucleo familiare e soltanto se la casa è disabitata. Non si può andare nella seconda casa con amici e parenti e comunque non si può andare se l'abitazione è in zona rossa o arancione scuro. Sono vietati i viaggi per turismo.

 

NEGOZI Sono chiusi solo nelle zone rosse. In zona gialla e arancione tutti i negozi sono aperti ma nel week end anche in queste zone i centri commerciali continueranno ad essere chiusi.


TEATRI E CINEMA A partire dal 27 marzo 2021 in zona gialla saranno riaperti teatri, cinema e sale concerto con il rispetto del distanziamento e posti preassegnati. Il ministro Franceschini ha annunciato l'accesso ai musei su prenotazione anche nel weekend. Chiuse ancora piscine e palestre.


BAR E RISTORANTI Nonostante le richieste di molti amministratori locali, non ci saranno le aperture serali di bar e ristoranti. Le regole rimangono quelle finora in vigore: in zona gialla aperti fino alle 18 e fino alle 22 è consentito l'asporto. A domicilio è consentito ad ogni ora. Asporto e domicilio sono consentiti nelle zone arancio e rosse.


SCUOLA Rappresenta uno dei punti più discussi. Nelle zone rosse le scuole dovranno essere chiuse nelle altre si continuerà a garantire la presenza per la scuole dell'infanzia, le elementari e le medie mentre per le superiori è prevista la dad al 50%. Ma gli esperti del Cts chiedono la Dad nel caso l'incidenza sia superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti e molte regioni (Campania, Puglia, Marche) hanno già adottato misure più stringenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA