Liliana Segre denuncia chef Rubio per minacce online: «In silenzio per troppo tempo»

Chef Rubio, già in passato era stato denunciato ed allontanato dalla tv per i suoi post sui social

Liliana Segre denuncia chef Rubio per minacce online: «In silenzio per troppo tempo»
Liliana Segre denuncia chef Rubio per minacce online: «In silenzio per troppo tempo»
di Redazione web
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Dicembre 2022, 09:50 - Ultimo aggiornamento: 09:55

Chef Rubio, al secolo, Gabriele Rubini è stato denunciato dalla senatrice Liliana Segre per le minacce online. «Per tanto tempo sono stata in silenzio su queste persone che mi insultano. Ma adesso lo denuncio. Poi è anche cattivo augurarmi la morte a 92 anni», aveva detto lo scorso novembre al Forum nazionale delle donne ebree d’Italia.

Segre ha presentato al denuncia nei confronti di 24 persone, tra cui Chef Rubio, ai carabinieri del Nucleo investigativo di Milano per minacce di morte, insulti carichi di odio ed offese anche di carattere antisemita, indirizzate nei suoi confronti sui social, scrive La Stampa.

Offese continue

La denuncia porta all'apertura dell'inchiesta che dovrà appurare in molti casi l'identità che si nasconde dietro ai 24 profili segnalati, oltre che le responsabilità dei denunciati, tra cui la posizione del cuoco di Frascati, Gabriele Rubini, volto televisivo di programmi come Unti e bisunti e Camionisti in trattoria. Chef Rubio, in passato, era stato anche allontanato dal mondo televisivo dopo alcune frasi rivolte contro Israele e polemiche antisemite. 

 

Rubio già denunciato

Lo scorso aprile, su Twitter, Rubio aveva attaccato la senatrice a vita, e testimone vivente della Shoah definendo «vergognoso» il «silenzio sistematico» sulla «pulizia etnica» contro i palestinesi in Israele e nel 2019 era stato denunciato per istigazione all’odio razziale per un tweet in cui definiva «abominevole» lo stato di Israele.

Attualmente Liliana Segre vive da tre anni con la scorta a causa delle minacce che continua a ricevere. «Ma la mia scorta è diventata una splendida sorpresa - ha detto la senatrice - i carabinieri che ogni giorno mi sono accanto hanno più o meno l’età dei miei nipoti e siamo diventati un’affiatata famiglia allargata».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA