Cade sugli sci e subisce un trauma cranico
"Da allora ho una super memoria"

Venerdì 17 Aprile 2015
La foto pubblicata su XoJane

ROMA - Di solito le conseguenza di un grave incidente si ripercuotono in maniera negativa sulla vita di chi lo subisce. Ma non è stato così per una ragazza americana, che dopo una caduta con gli sci ha sviluppato delle qualità inaspettate. La storia raccontata su XoJane ha dell'incredibile, anche se non è la prima volta che una persona reduce da un trauma ottiene capacità assenti prima dell'incidente. La donna protagonista di questa storia subì un violento trauma cranico dopo una caduta sugli sci nel suo ultimo anno di college: "Ho battuto violentemente la testa dopo un volo di qualche metro. Quando ho ripreso i sensi ho visto mio fratello, che preoccupato mi ha accompagnata in ospedale". I medici diagnosticano una commozione cerebrale e una clavicola rotta, tenendo la donna ricoverata per due giorni.

SUPER MEMORIA Dopo qualche settimana ecco le prime avvisaglie che qualcosa era cambiato, ma non in peggio: "La mia memoria era diventata formidabile. Ricordavo particolari di libri ed edifici che non potevo immaginare, frammenti così insignificanti, di cui prima non avevo alcun ricordo". Così mentre le emicranie e i problemi alla vista continuavano, la protagonista di questa vicenda iniziava a notare questi cambiamenti, tanto da diventare un caso di largo interesse per i neurologi che la stavano seguendo. Alla fine la diagnosi è "Sindrome del savant", conosciuta anche come sindrome dell'idiota sapiente. Una rara condizione in cui si registrano soltano 50 casi in tutto il mondo, dove una persona acquisisce capacita mnemoniche, matematiche o musicali che prima del trauma non possedeva. Sulle cause di questa sindrome si sa ancora molto poco, ma gli scienziati di tutto il mondo sono al lavoro per studiarla e capire in che modo un trauma possa attivare capacità nascoste nel cervello umano.

Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 20:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA