Si schianta e poi rischia l'investimento: tragedia sfiorata sull'autostrada. «Ho visto la morte in faccia per due volte»

Sabato 11 Settembre 2021 di Emidio Lattanzi
La gomma in mezzo alla strada che ha provocato l'incidente

SAN BENEDETTO - Disavventura per il cavalier Tullio Luciani, agente di commercio e presidente provinciale del Fnnarc di Confcommercio. Mentre stava percorrendo l’autostrada A14, con direzione Brindisi per partecipare ad un raduno di ex militari del Battaglione San Marco, ha infatti trovato sulla carreggiata stradale una ruota di un camion, cerchione compreso. 

 

 
In quel momento è iniziata un’odissea che lo ha visto per due volte rischiare la vita. L’incidente stradale è avvenuto all’altezza di Roseto degli Abruzzi, sull’autostrada l’A14. Era buio (erano passate da poco le 5 del mattino) e all’uscita di una curva è comparso lo pneumatico che Luciani non è riuscito ad evitare. «L’impatto è stato violentissimo - racconta - l’auto non frenava più ed è schizzata fuori controllo per almeno altri 150 metri. Alla fine sono riuscito a fermarmi vicino al guard railma comunque con l’auto in parte sulla carreggiata e con lo sportello sinistro, quello del conducente, che non si chiudeva più». Luciani ha così segnalato la presenza del proprio veicolo con le quattro frecce e il triangolo, ha chiamato la polizia e ha indossato il giubbino catarifrangente. 
«Con la torcia del telefonino ho cercato di segnalare alle auto in arrivo sia la mia presenza che quella della ruota». Uno degli automobilisti in arrivo però non ha evidentemente capito cosa stesse accadendo e malgrado i segnali di Luciani ha colpito la gomma e anche lui ha perso il controllo dell’auto. «L’ho vista piombarmi addosso - spiega - è stato un attimo di panico perché per evitarla mi sarei dovuto lanciare sulla carreggiata dell’autostrada dove stavano passando le auto e se fossi rimasto fermo avrei rischiato di essere colpito e schiacciato contro il guardrail». Il conducente dell’auto, un ragazzo diretto in Puglia che stava viaggiando con la madre, è riuscito a fermarsi appena in tempo. Ma a quel punto si è reso necessario anche l’intervento dell’ambulanza dal momento che la donna che viaggiava sull’auto ha riportato delle conseguenze non gravi ma che necessitavano l’intervento del personale sanitario. «Poi è arrivata la polizia - afferma - che mi ha spiegato come quella ruote fosse stata certamente persa da qualche mezzo pesante transitato poco prima di me in quel tratto di autostrada. Gli agenti hanno messo in sicurezza la strada. Quindi sono arrivati i carroattrezzi. Ora non riesco a prendere sonno: sono stati momenti drammatici».

 

Ultimo aggiornamento: 17:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA