Bonaiuti migliora dopo lo schianto in bici: fuori pericolo il preparatore dei portieri dell'Inter

Sabato 29 Agosto 2020
San Benedetto, Bonaiuti migliora dopo lo schianto in bici: fuori pericolo il preparatore dei portieri dell'Inter

SAN BENEDETTO - Adriano Bonaiuti sta meglio ed è fuori pericolo. Sono le notizie che arrivano dall’ospedale regionale Torrette di Ancona dove il preparatore dei portieri dell’Inter è ricoverato dalla giornata di domenica, in seguito al grave incidente avvenuto a Grottammare.

LEGGI ANCHE:
Pesaro, cade con lo scooter e si schianta contro un palo sull'Interquartieri: muore a 18 anni

Schianto tra una moto e un'auto in manovra: 23enne sbalzato a terra, arriva l'eliambulanza

Bonaiuti, sottoposto ad un lungo intervento chirurgico poche ore dopo il suo arrivo, in eliambulanza, ad Ancona, sta migliorando e riprendendo forze ed ha superato il momento più difficile rappresentato da una scheggia di vetro del lunotto posteriore dell’auto contro cui era finito che lo aveva trafitto al collo. Fortunatamente la lesioni non ha toccato zone a rischio. 
 
La grinta e i saluti agli amici
Ora i medici sono al lavoro sulle fratture e lo stanno mantenendo sotto costante controllo. Bonaiuti, ex portiere di Samb, Padova e Juventus ha comunque parlato con diversi amici rassicurando tutti sul fatto che presto tornerà al lavoro e si sottoporrà ad un percorso di riabilitazione fisica. L’incidente. come detto, era avvenuto domenica mattina in via San Francesco a Grottammare. L’uomo, 53 anni, stava percorrendo la strada in discesa in sella alla sua bici da corsa quando, per motivi al vaglio dei carabinieri, è finito contro una Toyota che stava effettuando una manovra in retromarcia. L’auto stava uscendo da un parcheggio privato. Il cinquantatreenne non è riuscito ad evitare l’auto ed ha sfondato, con il proprio corpo, il lunotto posteriore del mezzo riportando più fratture. Nell’auto c’era una famiglia proveniente dalla Lombardia ma di origini grottammaresi. Il ciclista è stato subito soccorso dall’ambulanza inviata sul posto dal 118 con un medico a bordo. Gli operatori sanitari arrivati con il mezzo di emergenza si sono resi conto della gravità della situazione ed hanno comunicato alla centrale operativa di Ascoli la necessità di richiedere l’intervento dell’elicottero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA