Picchiano un commercialista che minacciava di denunciarli per truffa, arrestati due fratelli albanesi

Venerdì 16 Aprile 2021
Picchiano un commercialista che minacciava di denunciarli per truffa, arrestati due fratelli albanesi

SAN BENEDETTO - Gli agenti del commissariato di polizia di San Benedetto del Tronto ha arrestato due fratelli di albanesi di anni 44 e 40, entrambi pregiudicati residenti a Monteprandone. I due fratelli albanesi avrebbero minacciato con un coltello e malmenato un  collaboratore di uno studio commerciale di Porto d'Ascoli. Uno dei due fratelli, titolare di un’attività di rivendita di autovetture, era stato denunciato per una serie di alterazioni al ribasso del chilometraggio delle autovetture vendute, con denuncia per truffa anche da parte dalla vittima dell’aggressione; l’aggressione era appunto tesa a far ritirare con minaccia e violenza la denuncia-querela presentata alla Guardia di Finanza.

LEGGI ANCHE:

In aula il crac Eurodistribuzioni. Il caso di Dante Mannolo: tra i 90 truffati anche Ferrero e acqua San Benedetto

Ultimo aggiornamento: 17 Aprile, 09:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA