Assembramenti e mascherine: guardie giurate al cimitero per Ognissanti

Mercoledì 28 Ottobre 2020 di Roberto Cestarelli
Ascoli, assembramenti e mascherine: guardie giurate al cimitero per Ognissanti

ASCOLI La Festa di Ognissanti, com’è noto, si celebra ogni anno il 1° novembre e precede di un giorno la commemorazione dei defunti, due eventi che ad Ascoli poggiano da sempre su forti tradizioni popolari e religiose.

Il 1° novembre, la chiesa cattolica celebra Tutti i Santi con una festa di precetto, che obbliga tutti i credenti a partecipare alla messa. Il primo novembre, è anche il giorno in cui centinaia di ascolani riprendono la strada del cimitero. Per l’occasione, con ordinanza dirigenziale l’Amministrazione comunale ha emanato precise disposizioni in merito. Nulla è stato ancora definito per quanto riguarda l’accesso al cimitero accertato che in questi giorni non si stanno verificando casi di assembramento

 

La sicurezza

Sul contrasto al diffondersi del coronavirus, secondo il responsabile dei servizi cimiteriali, è allo studio un piano di sicurezza per le visite, al fine di rispettare i provvedimenti in vigore per limitare la diffusione dell’epidemia Covid-19. Tra le ipotesi, c’è quella di contingentare gli accessi all’interno dell’area cimiteriale, per garantire il distanziamento sociale, presumibilmente dal 30 ottobre al 2 novembre; consentire l’entrata soltanto dal lato est (zona parcheggi) e l’uscita dal lato sud (parte vecchia). Il servizio dovrebbe essere svolto dai vigili urbani oppure dalla protezione civile. 

Gli accessi

Nei giorni di maggiore afflusso, però, i tempi di attesa per l’ingresso al cimitero potrebbero essere lunghi, per cui si dovrà chiedere alle persone che sono all’esterno un comportamento collaborativo e di non creare assembramenti. L’accesso al parcheggio Est, lato nuovo del cimitero, disciplinato dai vigili, è consentito, limitatamente ai posti disponibili, solo dalla circonvallazione Ovest. Anche quest’anno c’è il servizio gratuito di bus navetta per il trasporto all’interno del cimitero, riservato ad anziani, disabili e utenti con difficoltà motorie

Il bus navetta 

Questo servizio è assicurato grazie alla disponibilità della Ditta Paoli Elettroimpianti, la quale si avvale, come di consueto, della collaborazione della Croce Verde di Ascoli, che ha messo a disposizione quattro volontari che, in due turni, svolgono le mansioni di autisti. All’entrata est, infatti, sostano le due vetture elettriche, munite di posti a sedere, a disposizione degli utenti che ne fanno richiesta. Il servizio è iniziato il 24 ottobre scorso e si protrarrà fino a lunedì 2 novembre, con orario dalle 9 alle 17. In servizio è gratuito. Il servizio di sicurezza e vigilanza, sarà garantito dal 30 ottobre all’otto novembre dal personale della Fifa Security.

Le celebrazioni

Il due novembre, alle ore 10,30 il vescovo diocesano monsignor Giovanni D’Ercole celebrerà una messa nel famedio in memoria dei militari caduti, alla presenza delle autorità militari e civili. Nel pomeriggio, alle ore 15,30, la confraternita “Orazione e Morte”, aprirà la processione che, partendo dalla chiesa del cimitero, s’incamminerà verso il centro del Vecchio Recinto dove l’alto prelato, in occasione della commemorazione dei defunti, celebrerà il rito religioso. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA