Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Scusa, puoi raccogliere la carta?» Rissa a bordo, capotreno aggredita a Senigallia da coppia di fidanzati romagnoli

«Scusa, puoi raccogliere la carta?» Rissa a bordo, capotreno aggredita a Senigallia
«Scusa, puoi raccogliere la carta?» Rissa a bordo, capotreno aggredita a Senigallia
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Agosto 2022, 02:40 - Ultimo aggiornamento: 16:53

SENIGALLIA  - Tre feriti, compresa la capotreno, per la rissa scoppiata nel tardo pomeriggio di ieri alla stazione ferroviaria. Il motivo? Un pezzo di carta che una ragazza aveva gettato a terra. I passeggeri stavano scendendo dal treno. Tra loro anche una coppia di fidanzati romagnoli arrivata per trascorrere la serata in città.

Dietro di loro un passeggero si è accorto che la ragazza aveva fatto cadere una cartaccia. Il fidanzato nel frattempo era sceso. Il passeggero ha chiesto allora alla ragazza se non potesse raccoglierla per poi buttarla nel cestino. 


I testimoni


Secondo le testimonianze raccolte dai poliziotti lei si sarebbe girata aggredendolo e sarebbe partita quindi la colluttazione. È intervenuta la capotreno e anche il fidanzato. Altre persone hanno cercato di fermarli. La giovane romagnola era così agitata che a fatica i poliziotti, con l’aiuto dei carabinieri, sono riusciti a placarla. Lei, la capotreno e il ragazzo che aveva chiesto di raccogliere la cartaccia sono rimasti feriti ma non gravi. Solo contusioni ed escoriazioni. La polizia ha seguito la giovane fino al pronto soccorso per poi condurla con il fidanzato in Commissariato. I due non sono stati arrestati e al momento nemmeno denunciati. 


I sindacati


Le segreterie regionali Marche di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno subito inviato un comunicato ieri sera. «Con grande amarezza registriamo l’ennesima aggressione ai danni di una collega capotreno - scrivono - Sul treno 3921 è scoppiata una rissa tra viaggiatori che ha coinvolto anche la capotreno in servizio. La collega è stata strattonata e colpita fino a che è riuscita a raggiungere la cabina di guida e a mettersi in salvo grazie all’aiuto del macchinista. Un viaggiatore presente in treno ha prontamente allertato le forze dell’ordine che sono intervenute nella stazione di Senigallia. Da tempo come Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti stiamo denunciando una vera e propria emergenza sicurezza a bordo treno. Abbiamo segnalato treni a rischio, come quelli del weekend che portano i giovani sulla riviera romagnola, e richiesto la presenza a bordo delle forze dell’ordine». Sono stati chiesti controlli a campione su varie tratte regionali. Gli episodi dichiarati, inoltre, dicono che siamo solo la punta di un iceberg di continue aggressioni verbali e fisiche che spesso il personale non denuncia neanche più, perché stanco e scoraggiato nel verificare come le segnalazioni rimangano spesso tali. E le segreterie di Filt Cgil, Fit, Cisl e Uiltrasporti chiedono «una maggiore presenza delle forze dell’ordine a bordo treno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA