Furto di trucchi e creme di bellezza
Blitz nella notte alla Arco Spedizioni

Martedì 9 Gennaio 2018
Furto di trucchi e creme di bellezza Blitz nella notte alla Arco Spedizioni

OSIMO - Maxi furto di prodotti cosmetici la notte scorsa nella filiale anconetana della Arco Spedizioni, il noto corriere che ha sede in via Merloni a Osimo Stazione, vicino al campo sportivo Bernacchia. Un commando vero e proprio ha assalito il capannone del corriere verso le 2 di ieri. Almeno otto, forse anche dieci persone, hanno preso parte al raid che ha permesso di rubare una dozzina di bancali di prodotti cosmetici che la Arco avrebbe dovuto consegnare oggi per conto di un suo cliente. 

Non è ancora stato quantificato il bottino ma si parla di decine di miglia di euro di prodotti per la cura della persona e per centri benessere. Il titolare della sede anconetana della Arco, il dottor Bonci, racconta come i ladri si sono mossi per aggirare il sistema antifurto: «Sono passati da un capannone vicino dove non c’è l’allarme così da eludere il nostro, hanno tagliato e forzato la recinzione e si sono portati sul retro con un tir. A quel punto hanno creato un foro nel muro di circa un metro di diametro e sono entrati». 
I ladri per accorciare i tempi hanno creato una sorta di catena umana per passarsi trucchi e creme contenuti in una dozzina di bancali, fino a caricarli su quel camion con il quale avevano raggiunto Osimo Stazione. 

«All’inizio - fa notare il responsabile Arco - pensavamo fossero fuggiti con uno dei nostri furgoni, ma poi abbiamo fatto l’inventario e non ne mancavano». All’appello mancavano solo quei prodotti cosmetici. «Probabilmente sono venuti per rubare solo quelli, perché non hanno preso altro» commenta Bonci. A far scattare l’allarme è stato il metronotte di una ditta vicina che era stato richiamato sul posto dall’allarme attivato dal passaggio dei ladri nel piazzale. Alle 4 il responsabile della Arco è stato svegliato dai carabinieri della stazione di Osimo e del Nucleo operativo radiomobile allertati dalla vigilanza privata e che ora stanno indagando sul maxi furto. I ladri sono riusciti in pochi minuti a caricare centinaia di confezioni di prodotti per il benessere senza far scattare l’allarme della sede Arco «perché - spiega il responsabile - in quel punto del capannone c’è una zona logistica con delle scaffalature che ostruiscono il sistema antifurto, hanno avuto vita facile, probabilmente sapevano come muoversi».

Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 09:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA