Maxi rissa nel park della discoteca di Monsano. Volano calci, pugni e bottigliate: due feriti

Maxi rissa nel park della discoteca. Calci, pugni e bottigliate: due feriti
Maxi rissa nel park della discoteca. Calci, pugni e bottigliate: due feriti
di Talita Frezzi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Ottobre 2022, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 11:20

MONSANO  - Doveva essere una grande serata di festa per la riapertura ufficiale della stagione 2022/2023 della discoteca “Miami” di Monsano. Di avventori, alla serata “Mamacita-Grand opening night”, ce n’erano moltissimi sabato sera al club di via Liguria. Giovanissimi per lo più, da tutta la regione, si sono scatenati in pista al suon di musica reggaeton e afro, con i djs Frankie Di Palma, Nich, Mr Kevin, Fabrizio Fattori e Thium. 

Grande festa all’interno, un disastro fuori, con una moltitudine di giovani ubriachi ed esagitati che se le sono date di santa ragione. Una maxi rissa in cui sono state coinvolte decine di persone, testimoni azzardano addirittura 300. E’ successo tra le 3,30 e le 6 di ieri mattinae per domare una folla inferocita, completamente fuori controllo, sono dovuti intervenire non solo i Carabinieri della Compagnia di Jesi, ma anche rinforzi da tutti i comandisul territorio, perfino da Ancona visto che il servizio di vigilanza privata della discoteca, le guardie giurate della Vedetta2/Mondialpol e il Norm di Jesi non sarebbero bastati a tenere a freno quell’inferno. 


I rinforzi dell’Arma


Sul posto sono stati fatti convergere in supporto militari dalla provincia. A scatenare il putiferio sarebbe stato un gruppo di magrebini, tutti giovanissimi, che probabilmente in preda ai fumi dell’alcol, ha aggredito e picchiato altri avventori che si trovavano all’esterno della discoteca. Non è chiaro se per un vero motivo scatenante o solo per fare confusione. Va comunque sottolineato che chi si trovava all’interno del locale a ballare non s’è accorto praticamente di nulla, poiché la rissa si è scatenata totalmente sulla strada e nel parcheggio del Miami. Impossibile dunque, anche per i vigilantes del locale incaricati di mantenere ordine durante le serate, gestire quella situazione da soli. Sono volati calci, pugni, schiaffi e perfino bottigliate. Sul posto sono anche intervenuti i sanitari del 118 e vi sarebbero due feriti trasportati nella notte al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette con ferite, escoriazioni e contusioni, comunque non gravi per fortuna. I segni tipici di una scazzottata. All’arrivo delle pattuglie, qualcuno ha pensato bene di scappare via per non avere guai, altri – la cui capacità di valutare le conseguenze era totalmente offuscata dai gradi alcolici in corpo – hanno continuato ad aggredire coetanei e vigilantes, incuranti della presenza delle forze dell’ordine.


Le indagini 
Sono stati dunque identificati e nei loro confronti si procederà per il reato di rissa. Per fortuna, nessuno dei militari intervenuto è rimasto ferito e verso le 6, quando la discoteca era già chiusa, vi sarebbero rimasti solo dei gruppetti di esagitati fermi lungo via Liguria, ma ben presto si sono dispersi. Ora i Carabinieri dovranno accertare le responsabilità della mega zuffa, identificando tutti i numerosi soggetti coinvolti anche con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza esterne alla discoteca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA