Portava in Ucraina i pacchi inviati dalle badanti: multa a tre zeri per il corriere abusivo

Portava in Ucraina i pacchi inviati dalle badanti: multa a tre zeri per il corriere abusivo
Portava in Ucraina i pacchi inviati dalle badanti: multa a tre zeri per il corriere abusivo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 21 Aprile 2021, 14:07 - Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 12:32

JESI - Corriere sì, ma senza alcun tipo di autorizzazione: maxisanzione a tre zeri per il trasportatore che doveva portare in Ucraina i pacchi delle badanti.

Coronavirus, i nuovi positivi delle Marche schizzano a 388: ecco dove il contagio corre di più/ I numeri delle regioni

Trasportava in Ucraina i pacchi di vestiario e generi vari che le badanti presenti nel nostro territorio facevano recapitare ai propri familiari, senza avere alcuna licenza per il trasporto internazionale. È stato così sanzionato con oltre 4 mila euro un vettore ucraino fermato dalla Polizia locale di Jesi nell'ambito dell'attività di prevenzione e controllo della circolazione stradale.
Il veicolo è stato posto in fermo amministrativo per tre mesi, mentre la merce, confezionata in oltre 50 pacchi, è stata presa in carico da un trasportatore ufficiale, contattato dallo stesso vettore ucraino. Una rapidità di collegamento che lascia pensare ad una organizzazione ben precisa che si fa carico di tale attività, cercando di eludere le norme previste per le autorizzazioni al trasporto internazionale e pronta a trovare una immediata soluzione alternativa qualora il veicolo venisse fermato al controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA