Cade e scivola per 10 metri: escursionista recuperato alla Gola della Rossa

Cade e scivola per 10 metri: escrusionista recuperato alla Gola della Rossa
Cade e scivola per 10 metri: escrusionista recuperato alla Gola della Rossa
di Marco Antonini
3 Minuti di Lettura
Domenica 16 Ottobre 2022, 05:15 - Ultimo aggiornamento: 17:57

GENGA -  Una giornata da dimenicare per gli escursionisti. Il sabato nero era iniziato ieri mattina con un altro Incidente. L’allarme è scattato attorno alle 11 tra le montagne del parco Gola della Rossa, tra Genga e Serra San Quirico. Una 27enne della zona, V.R. le sue iniziali, era nei pressi della zona di arrampicata denominata “Chez Maxime”, non lontana da Frasassi, dove con alcuni amici era intenta a scalare. 

 
La caduta 


Improvvisamente, per cause da accertare, la giovane escursionista è caduta lungo la parete rocciosa che conduce all’attacco delle vie. La sua corsa si è arrestata solo dopo dieci metri durante in quali per rotolamento e scivolamento lungo il pendio roccioso ha riportato una serie di traumi e sospette fratture. Soccorsa in primo luogo dagli amici, quest’ultimi hanno allertato il 118 e dalla centrale operativa è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso Icaro 2 ed una squadra di terra del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico di Ancona a supporto delle operazioni. Sul posto, quindi, si sono precipitati i soccorritori, i carabinieri della stazione di Serra San Quirico che fanno parte della Compagnia di Fabriano, agli ordini del capitano Marcucci, e i sanitari del 118 partiti dall’ospedale Profili. La giovane una volta raggiunta è stata trovata sotto choc, ma fortunatamente, nonostante il volo di circa dieci metri, non è in pericolo di vita.


Le condizioni 


Tramite eliambulanza Icaro 2, di base a San Cassiano, è stata trasportata in ospedale dove è stata sottoposta a tutti gli accertamenti del caso. Le sue condizioni di salute non destano preoccupazione. Nell’arco di alcune ore il soccorso si è andato a buon fine: constatata la presenza di una fitta vegetazione, la ragazza è stata raggiunta dal medico e dal tecnico dell’elisocccorso che l’hanno stabilizzata ed imbarellata. Poi è stata calata alla base della parete per essere trasportata velocemente in ospedale per accertamenti e medicazioni. Per lei tanta paura, sospette fratture e lesioni che guariranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA