«Possiamo vedere i pavimenti di casa?». Anziani coniugi derubati di oro e denaro. Una coppia entra con la scusa di conoscere il figlio e scappa con una refurtiva di 2mila euro

Giovedì 28 Aprile 2022 di Gianluca Fenucci
«Possiamo vedere i pavimenti di casa?». Anziani coniugi derubati di oro e denaro. Una coppia entra con la scusa di conoscere il figlio e scappa con una refurtiva di 2mila euro

FALCONARA Choc per un furto a due anziani coniugi intorno a mezzogiorno di martedì scorso in via Colombo. Un uomo e una donna tra i 35 ed i 40 anni hanno preso di mira una coppia di nonnini. I due malviventi, che parlavano senza inflessioni dialettali, hanno prima avvicinato il marito, fingendosi conoscenti del figlio Francesco, riuscendo ad introdursi in casa, con la scusa di dover visionare lo stato della pavimentazione. E mentre la donna si complimentava con l’anziana per la lucentezza e la pulizia delle mattonelle, l’uomo chiedeva al marito un consiglio su dove si potessero nascondere gioielli e soldi, considerato che era loro volontà comprare una casa simile a quella dove vive l’anziana coppia in via Colombo.

 

Con grande abilità i malfattori sono riusciti a farsi consegnare, con l’inganno e senza alcun tipo di violenza fisica, gli oggetti preziosi, gioielli ed anche monili d’oro che l’anziana coppia conservava, per un valore di circa duemila euro.

 
La caccia ai malviventi
I carabinieri della tenenza di Falconara, guidati dal Ten. Michele Ognissanti, sono sulle tracce dei malviventi e continuano a lanciare un accorato appello alla cittadinanza. «Non si deve aprire la porta agli sconosciuti – è l’appello che i militari rivolgono a chi vive da solo, è anziano o fragile – e qualsiasi tentativo di approccio sospetto deve essere respinto con decisione, telefonando al numero 112 delle emergenze». Due mesi fa i carabinieri della tenenza di Falconara avevano partecipato a diverse funzioni religiose nelle chiese cittadine per sensibilizzare gli anziani e le fasce deboli della popolazione ad una maggiore attenzione. «Sembrava un semplice sopralluogo – dice Francesco Gambelli, il figlio dell’anziana coppia vittima del raggiro – ed invece purtroppo i due balordi hanno rubato diverse cose appartenenti alla mia famiglia. Chiedo la collaborazione di tutti coloro possano aver notato aggirarsi nei dintorni di via Colombo e via Galilei di martedì intorno a mezzogiorno, i due balordi, un uomo sul metro e settanta di altezza e con i capelli castani e una donna sul metro e 60 con i capelli neri, fisicamente robusta».


I precedenti
Le indagini dei carabinieri stabiliranno se la donna è stata protagonista anche di un episodio simile a febbraio scorso, a Palombina Vecchia. Allora due giovani donne suonarono a casa di un 85enne presentandosi come conoscenti dei figli, rubando oggetti e monili d’oro. Stando ad alcune testimonianze le due donne avrebbero avuto fisionomie diverse: una era mora, alta circa 1 metro e 60 centimetri e di corporatura robusta, mentre l’altra sarebbe stata più magra e più bassa, con i capelli di color castano chiaro. La tecnica è sempre la stessa: i farabutti si introducono in casa spacciandosi per amiche di figli e familiari, osservano con attenzione armadi e cassetti e sono alla ricerca di oro, soldi e preziosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA