Fugge dopo l'incidente con un bus, ubriaco inseguito e fermato dalla Polizia: nell'auto aveva una piccozza. Denunciato

Fugge dopo l'incidente con un bus, ubriaco inseguito e fermato dalla Polizia: nell'auto aveva una piccozza. Denunciato
Fugge dopo l'incidente con un bus, ubriaco inseguito e fermato dalla Polizia: nell'auto aveva una piccozza. Denunciato
3 Minuti di Lettura
Domenica 6 Novembre 2022, 18:30

ANCONA - Perde lo specchietto della macchina dopo avere urtato un autobus, ma non ci fa caso e fugge. Un particolare che però gli è costato il ritiro della patente e una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Non solo: l'automobilista di 29 anni è finito nei guai anche per un piccone da montagna appoggiato sul sedile dell'auto. Tutto è iniziato ieri sera, sabato 5 novembre, quando gli agenti della squadra volante, passando in Piazzale Italia ad Ancona venivano fermati da un conducente di un autobus che gli ha raccontato di avere avuto un incidente stradale con un’auto di colore rosso. L'automobilista non si era fermato a constatare il sinistro ma aveva invece accellerato e si era dato alla fuga lasciando per terra uno specchietto retrovisore che aveva perso nella collisone.

Automobilista ubriaco, fugge dopo un incidente: nell'auto trovata una piccozza 

Gli agenti si sono messi subito alla ricerca della macchina, che hanno raggiunto sulla Flaminia all'altezza di Torrette. La vettura procedeva a velocità sostenuta e gli agenti hanno dovuto utilizzare i dispositivi acustici e luminosi per riuscire a fermarla. Una volta accostata la squadra volante ha identificato l'automobilista, un 29enne italiano che era in compagnia con un ragazzo di 23 anni, anche lui italiano. 

Denunciato 29enne positivo all'alcotest


Fin da subito il conducente è apparso alterato e mentre parlava con gli agenti, dicendo frasi sconnesse,  si sentiva l'alito vinoso. Sottoposto ad alcoltest, gli è stato riscontrato un tasso alcolemico di 1,53 g/l.
Inoltre, durante il controllo di Polizia gli agenti hanno notato che appoggiato sul sedile posteriore dell’auto, a vista, vi era un piccone da montagna, il cui porto, date le circostanze di tempo e luogo risultava ingiustificato. 
Pertanto, il ragazzo è stato denunciato per i reati di guida in stato di ebbrezza alcolica e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, mentre il piccone da montagna veniva sequestrato. È stata anche ritirata la patente di guida fa inviare alla Prefettura per i successivi adempimenti. Il veicolo veniva, invece, affidato all’amico, dopo aver constato la sussistenza dei requisiti per la guida.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA